Home Attualità

Banksy assente alla Biennale di Venezia: ecco perché

CONDIVIDI

Tanti gli artisti arrivati all’importantissimo evento d’arte iniziato l’11 maggio: solo Banksy è assente dalla Biennale di Venezia. Scopri di più sul caso..

bansky biennale venezia
Opera dell’artista di strada Bansky, Getty Images

La Biennale di Venezia del 2019 si è da poco aperta e fa già parlare di sè: tra tutti gli artisti invitati e presenti all’importante evento d’arte, il grande assente sembra essere Banksy, il famosissimo artista di strada anonimo.

Già nei giorni che hanno preceduto l’apertura (avvenuta l’11 maggio) si vociferava molto di questa possibile presenza, anche in seguito a una sua nuova opera comparsa a metà maggio proprio a Venezia, in un canale vicino a Campo Santa Margherita.

L’opera non è stata rivendicata dall’artista, ma presenta tutte le caratteristiche specifiche che si possono ritrovare nel tratto, nel disegno e in quel filo rosso che unisce tutti i temi da lui preferiti.

A parlare di Venezia e della Biennale è stato proprio Banksy, che con un video postato ieri sul suo profilo Instagram, ha sciolto ogni dubbio, scrivendo: “Sto preparando il mio stand per la Biennale di Venezia. Malgrado si tratti del più grande e prestigioso evento d’arte al mondo, per qualche ragione io non sono mai stato invitato”.

Quello dell’artista anonimo quindi, sembra un vero e proprio auto-invito, che arriva dopo un’esclusione che, a quanto pare, ha deluso sia lui sia gli appassionati in materia.

Se vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie che riguardano cultura, attualità e social, CLICCA QUI!

Banksy, il grande assente della Biennale di Venezia: ecco cosa mostra il suo video

bansky assente biennale venezia
Opera di Bansky, Getty Images

Il video caricato su Instagram mostra la composizione di una sua nuova opera, “Venice in oil”, con cui viene messa in contrapposizione la minaccia dell’inquinamento delle acque con la bellezza immensa della città.

A rappresentare questo pensiero è una serie di quadri che vengono accostati e vanno a formare, come in una sorta di puzzle, una sovrastante nave da crociera che prende spazio sulla laguna, facendo sembrare Venezia estremamente piccola.

A giocare a suo favore sembra essere proprio questo filmato, in cui delle donne notano l’opera e si lasciano scappare dei commenti spontanei: “È persino più bello di quello che abbiamo visto in Biennale“, o anche “Le navi da crociera possono andare a navigare. Questo è un mostro”.

Infine però sopraggiunge la Polizia locale, che si accorge dell’esposizione e lo intima ad andare via, poiché l’artista sta occupando quello spazio senza un permesso adeguato.

Da Open

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

LEGGI ANCHE:

L’ultima provocazione di Banksy: autodistrugge una sua stessa opera

Il writer inglese Banksy regala una sua opera ai bambini di una scuola elementare

Dismaland, il parco che prende in giro Disneyland & co.

 

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore