Home Maternità Secondo mese di gravidanza: sintomi, crescita, esami

Secondo mese di gravidanza: sintomi, crescita, esami

CONDIVIDI
Gravidanza: secondo mese d'attesa
secondo mese di gravidanza(iStock Photos)

Secondo mese di gravidanza: quali sono i sintomi, come cresce il feto e quali esami da fare. Tutto quello che devi sapere in questo mese

Siete entrate nel secondo mese di gravidanza. Questo vuol dire che sono passate già 4 settimane, 28 giorni, da quando avete scoperto di essere in dolce attesa. Forse qualcuna di voi avrà scoperto la lieta notizia solo da poco, all’inzio, specie se non si ha un ciclo metruale regolare, è difficile scoprirlo subito. Ma ora, che siete al secondo mese, quasi tutte voi saprete già con certezza di stare per diventare mamme. Un viaggio bellissimo che vi cambierà la vita per sempre. La felicità di mettere al mondo un altro essere umano è davvero tanta, così come la paura che settimana dopo settimana, si fa strada dentro di voi. Le domande iniziano ad affollarsi dentro la vostra testa ma, non preoccupatevi, le risposte arriveranno poco per volta, mentre percorrerete questo meraviglioso viaggio verso l’amore. I sintomi iniziano a fare la loro comparsa ed ora, più che nel mese precedente, si faranno più intensivi. Specifichiamo che ogni gravidanza viene vissuta in modo diverso da donna a donna e dunque, anche i disturbi possono avariare ed essere percepiti in modo diverso dalle future mamme.

Potrebbe interessarti anche: Primo mese di gravidanza: sintomi, crescita dell’embrione, esami

I sintomi nel secondo mese di gravidanza

Nel secondo mese di gestazione i sintomi sono dei disturbi che segnalano i molti cambiamenti in corso, soprattutto a livello ormonale, e che possono durare anche molte settimane, o, in alcuni casi, presentarsi in diversi momenti della gravidanza. Vediamo nello specifico quali sono tali sintomi:

  • Nausee mattutine: in questo secondo mese le nausee sono ancora fortemente presenti in voi. La colpa è sempre da attribuire agli ormoni Beta HCG che sono elevatissimi. Si possono accompagnare a conati di vomito, non sempre però. Il rimedio è di mangiare un biscotto o qualcosa di secco appena sveglie, in modo da attenuare il sintomo. Ottimo rimedio è lo zenzero, che ha poteri calmanti su nausee gravidiche e disturbi gastrici.
  • Pesantezza alle gambe. Questo “nuovo” sintomo compare proprio con l’inizio del secondo mese, quindi intorno alla quinta settiamana e comporta una pesantezza circoscritta agli arti inferiori, gambe, caviglie e piedi. Si potrebbero notare dei gonfiori specie nelle ore serali. Niente di preoccupante, il rimedio è tanto riposo e massaggi delicati per stimolare la circolazione. Un consiglio, evita tacchi alti e calze strette.
  • Costipazione. Alcune donne con l’inizio della gravidanza e in particolar modo con il progredire della stessa, iniziano ad accusare problemi intestinali. Maggiore difficoltà nell’essere regolari è una delle cause dell’essere in dolce attesa. Il rimedio è bere molta acqua, ed adottare, se ancora non l’hai fatto, una sana ed equilibrata alimentazione composta principalmente da frutta e verdura.
  • Sbalzi d’umore. Gli ormoni sono in festa e tu ne risenti in modo eccessivo. Ormai stai iniziando a capire che non sei matta ma sono solo gli ormoni che in gravidanza hanno picchi elevati e altrettanti picchi bassissimi e questo tuo marito ha iniziato a capirlo bene. Il rimedio in questo caso è tanta comprensione da parte del tuo partner con un’adeguata comunicazione a riguardo che lo aiuterà a sopportare i tuoi sbalzi d’umore.
  • Mal di pancia. A volte ti sembrerà di avere dolori al basso ventre e d’un tratto la pancia si indurisce. Sono delle piccole contrazioni muscolari che durano brevi attimi. Il tuo corpo si prepara alla nuova vita. in questo caso rilassati e massaggia lievemente l’addome.

Potrebbe interessarti anche: Le proprietà curative e benefiche del finocchietto selvatico

  • Salivazione eccessiva. Potresti accusare una salivazione eccessiva in questo secondo mese. Un sintomo molto comune in gravidanza. Il rimedio è, anche in questo caso, bere molta acqua e reidratarsi costantemente.
  • Stimolo a urinare: con l’inizio della gravidanza sentirai la necessità di fare pipì più spesso del solito. Non commettere l’errore di bere di meno pensando così, di risolvere il problema. Sbagliato, primo perché continuerà lo stimolo e cosa più importante perché il tuo bebè necessita di tanta acqua. Quindi almeno 2 litri di acqua al giorno sono indispensabili per una corretta idratazione e per il benessere del tuo bimbo.
  • Sonnolenza e affaticamento:la sonnolenza – spesso accompagnata dall’affaticamento – è uno dei principali sintomi dei primi mesi di gravidanza. Riposa e rilassati ogni volta che puoi e che vuoi. Non affaticarti nell’alzare pesi come le buste della spesa o scatoloni, anche se pensi di farcela. Ridimensiona, per ora, le classiche cose che facevi prima e lasciati aiutare dal tuo partner, sarà contento di contribuire.
  • Bruciore allo stomaco: questo sintomo è legato spesso alla nausea e al vomito ma, non per tutte è così. Quindi potresti non aver avuto neanche una nausea o aver mai dato di stomaco ma sentire costantemente bruciore alla stomaco. In questo caso, una sana e corretta alimentazione è ciò che devi seguire, se ancora non hai iniziato. Bere molta acqua e fare attenzione ad alcune tisane. Non tutte, infatti, sono adatte alle donne in dolce attesa. Questo sintomo può attenuarsi con l’avanzamento della gravidanza o rimanere costante ma di certo passerà non appena nascerà il tuo bebè.
  • Aumento della frequenza cardiaca: spesso è accompagnata da un senso di affaticamento. Una frequenza cardiaca più alta del solito è normale in gravidanza. Quindi non allarmarti se, a volte, senti il battito accelerare.
  • Cambiamenti sessuali: in periodo potresti risentire, a causa dei livelli ormonali elevati, un aumento del desiderio sessuale o, al contrario, una diminuzione. Il consiglio è di parlarne, in entrambi i casi, al tuo partner, comunicando i tuoi stati d’animo a riguardo, le tue emozioni.

Come cresce il feto nel secondo mese di gravidanza

feto
secondo mese di gravidanza, sviluppo feto (Istock Photos)

Ti chiedi sempre più spesso come starà crescendo il tuo bimbo e se, giorno dopo giorno, stai facendo tutto il possibile per agevolare la sua crescita. Domande spontanee per una futura mamma che ha a cuore il benessere del suo bebè.

In questo secondo mese di gravidanza, l’embrione si sviluppa molto velocemente. Infatti dalla quinta alla settimana settimana arriverà a pesare 2 grammi e misurare all’incirca 2,2 millimetri. È proprio in queste settimane che inizia il processo di ossificazione, dunque lo scheletro del bimbo si forma. Si può notare la testa e il collo che sono posizionati proprio sul petto.  Ora mani e piedi risultano meno palmati, assumendo pian piano la forma definitiva di quelle che saranno mani e piedi.

Potrebbe interessarti anche: Alimentazione in gravidanza: cosa mangiare e cosa evitare

Anche gli occhi iniziano a formarsi. Si forma infatti il nervo ottico, la retina, il cristallino e la cornea.  Anche se ancora non lo senti muovere dentro di te, l’embrione già da una settimana regolarmente si muove. Inizia a formarsi l’apparato genitale, anche se è ancora presto per sapere il sesso. Nello specifico, con la fine del secondo mese e quindi con l’ottava settimana il tuo bebè presenterà:

  • Sviluppo facciale: i tratti del suo viso iniziano a delinearsi. Occhi, naso e labbra sono quasi formati. Anche le sopraciglia spuntano.
  • Braccia e gambe: gli arti superiori ed inferiori iniziano ad allungarsi e il suo corpo inizia a raddrizzarsi.
  • Sviluppo degli organi interni: continua lo sviluppo degli organi interni e il cuore, che pulsa 157 bpm, ha una velocità raddoppiata rispetto a quella di un adulto. Intanto si è formata la valvola aortica e anche i bronchi iniziano a formarsi all’interno dei polmoni.
  • All’interno della sua lingua, ora, si stanno formando anche le papille gustative.

Il tuo piccolo bebè ora inizia a prendere le sembianze di un vero bambino e tu sei pazza di gioia, sapendo che stai mettendo al mondo un’opera d’arte. Cura il tuo stato psicofisico riposandoti quando ne hai voglia e dedicandoti a tutto ciò che ti procura benessere.

Esami da fare nel secondo mese di gestazione

gravidanza inizio
secondo mese gravidanza, esami da fare (Istock Photos)

Nel corso del secondo mese di gravidanza viene effettuata la prima visita ginecologica, che si volge tra la sesta e la nona settimana di gravidanza: serve per controllare la presenza della camera gestazionale e dell’embrione al suo interno e lo stato di salute generale della futura mamma.

Questa prima visita si divide in due parti: la prima consiste in una serie di domande del ginecologo per definire lo stato di salute della donna e del suo compagno, la loro storia clinica e l’eventuale familiarità con alcune patologie che potrebbero complicare la gravidanza o essere trasmesse al feto. Il medico misura quindi la pressione e il peso della donna e, dopo un’ispezione pelvica, svolge la prima ecografia: se la gravidanza è ancora in uno stadio precoce l’ecografia saràsolo transvaginale, tramite l’inserimento di una piccola sonda all’interno della vagina.

Nelle prime fasi della gravidanza il battito fetale, anche se già presente, può non risultare dall’ecografia, oppure la camera gestazionale può apparire vuota se l’embrione al suo interno è ancora troppo piccolo per essere rilevato, per questo il medico in molti casi invita la donna a ripetere l’ecografia dopo un paio di settimane.

Al termine della visita il medico prescrive quindi alcuni ulteriori esami per approfondire lo stato di salute della donna, come:

  • l’esame per il gruppo sanguigno e il fattore Rh,
  • toxoplasmosi, rubeotest,
  • test per la clamidia e altre analisi per valutare la presenza di infezioni potenzialmente pericolose.

Se vuoi restare aggiornata su tutto ciò che riguarda la maternità, il post partum, la gravidanza e la crescita del tuo bambino CLICCA QUI!

Alcune curiosità sulla gravidanza nel secondo mese

Forse te ne sei già resa conto ma non ne hai la certezza. Ebbene se non lo sai, il tuo dolce stato porta anche dei bei miglioramenti sul tuo corpo e in particolare sulla tua pelle. Ti sei accorta che per effetto del progesterone che hai in circolo – gli ormoni – la tua pelle risulta più lucente? È proprio così, gli effetti positivi della gravidanza sono anche questi.  I capelli potrebbero sembrare più spessi e più lucenti e sporcarsi di meno del solito. Così come potresti notare che le tue unghie crescono ad un ritmo nettamente più veloce di prima. Mangia in modo sano ed equilibrato prediligendo frutta e verdura. Ricordati di idratarti sempre, anche se non hai sete, porta con te sempre una bottiglietta di acqua naturale. In ultimo, cerca sempre di pensare positivo anche se a volte, non sarà sempre facile.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI