Il “carico mentale”, la malattia delle donne sfinite che devono “pensare a tutto”

Se avverti il peso di dover gestire tutto in casa, fai attenzione a non soffrire di uno stress mentale. Express fa luce su ciò che dobbiamo sapere sulla sindrome del ‘carico mentale’!

Che tu sia una casalinga o una donna con un lavoro, le cose da gestire contemporaneamente sono sempre infinite. Tra la pianificazione e la gestione delle attività quotidiane, specialmente se sei una mamma, il carico aumenta e ciò potrebbe portare a soffrire di uno stress mentale noto come sindrome del ‘carico mentale’!Ecco di cosa si tratta.

Se vuoi essere informato su tutte le novità su Psiche & Benessere  CLICCA QUI

La sindrome del carico mentale

Secondo un rapporto dell’INSEE, vi è un’enorme disuguaglianza nella distribuzione delle faccende domestiche tra uomini e donne. Uomini e donne single passano relativamente poco tempo a fare le faccende domestiche ma tutto cambia quando una donna si trasferisce con il suo compagno, poichè si ritrova a fare molto più lavoro domestico, anche quando lavora a tempo pieno ed il suo carico mentale ne risente.

Cos’è un carico mentale?

In un articolo della rivista The Guardian, si parla di un fumettista francese che illustra in modo molto comico il concetto di “carica mentale”. I disegni mostrano chiaramente che un uomo si aspetta sempre che la sua compagna gli chieda di fare determinate cose, la considera la persona responsabile delle faccende domestiche, e se lei non chiede nulla lui non fa niente.

La malattia delle donne esauste

Il carico mentale comprende il lavoro di una serie di pianificazioni necessarie affinché tutto funzioni in famiglia. Per esempio il fatto di preparare i bambini per la scuola, riempire il frigorifero, preparare la cena al rientro dal lavoro, sostituire la batteria del rilevatore di fumo e così via.

Il carico mentale è la somma totale delle responsabilità che una donna si assume per gestire tutto. Che faccia la casalinga o lavori, sembra essere l’unica persona a prendere decisioni anche quando ha un partner che vive sotto il suo stesso tetto, ma cosa possiamo fare per risolvere questo disagio?

Come alleviare il carico mentale

Prenditi una pausa:

Sebbene molte donne abbiano un carico mentale, probabilmente non sanno quanto influisce sulle loro vite. Quindi prenditi una pausa, prenditi un giorno, una settimana o anche un mese per riposare. Questo ti permetterà di liberarti da questo fardello mentale e permette ad altri di vedere le lacune. Può anche aiutare a riconoscere quale parte del carico mentale è la più importante, al fine di ridistribuire meglio le attività.

Riduci le tue aspettative:

avere una casa come le riviste richiede un’enorme quantità di lavoro. Inoltre, dobbiamo accettare e ridurre le nostre aspettative. Dimentica il sogno della casa perfetta. La vita è troppo breve per passare così tanto tempo a sistemare gli interni.

Delega:

questo significa che il tuo partner e i tuoi figli avranno più responsabilità e autonomia nelle attività domestiche, ma anche nella pianificazione e nel processo decisionale.

Smetti di giudicare:

Questo influenzerà i tuoi amici, la tua famiglia e te stesso. Non giudicare un amico che non sa badare ai suoi figli o indossa abiti sgualciti. Smetti di giudicare! Cambia il modo di vedere e gestire le responsabilità domestiche.

Ti potrebbe interessare anche—->>>Il migliore antistress per le mamme è uscire con le amiche

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

 

Da leggere