Home Salute e Benessere

Salute e cura della vagina, errori comuni da evitare

CONDIVIDI

Gli uomini conoscono bene il loro pene, a differenza delle donne che sanno molto meno della loro vagina. Questo organo piuttosto misterioso della loro anatomia è spesso vittima di disinformazione e cattivi consigli di igiene, che favorisce interruzione della flora naturale e la comparsa di diversi problemi come infezioni, irritazioni e prurito. Per evitare disagi, tieni presente queste 4 cose da non fare mai più alla tua vagina!

Nella loro preoccupazione di mantenere la loro parte intima pulita e fresca tutto il giorno, le donne a volte fanno troppo, dimenticando che quest’area del loro corpo si pulisce da sola e non ha bisogno di essere così implacabile.

Ecco quattro abitudini comuni che sono dannose per la salute della tua vagina e devono essere assolutamente evitate!

Se vuoi essere informato su tutte le novità su Curiosità & Benessere  CLICCA QUI

Salute della vagina, 4 cose da non fare mai più

odori vaginali1- Bagni di vapore

Siamo tutti d’accordo sul fatto che una buona igiene personale è importante. Ma la tua vagina non è un tappeto e quindi non dovresti pulirla a vapore. Secondo Raquel Dardik, professore associato di Ostetricia e Ginecologia presso la NYU Langone Medical Center, utilizzare il vapore per pulire la vostra vagina è nocivo, perché oltre al rischio di ustioni, si eliminano anche i batteri che sono presenti in natura e servono a proteggere la vagina da infezioni e irritazioni.

2- Profumi vaginali

Naturalmente lo sai già, ma è sempre bene ricordarlo: questa parte del tuo corpo non dovrebbe sentire la brezza tropicale. Constance Young, professore assistente in ostetricia e Ginecologia presso la Columbia University Medical Center, spiega che i prodotti per la pulizia e profumi ideati per sbarazzarsi dell’ odore vaginale influenzano notevolmente la flora batterica di questo organo, rendendola più vulnerabile alle infezioni. È inoltre essenziale non cercare mai di introdurre acqua nella tua vagina per pulirla. Il risciacquo dall’esterno è più che sufficiente.Ecco 10 semplici rimedi casalinghi contro l’odore vaginale.

3- Automedicazione

Per trattare le piccole ferite che possono verificarsi in questa parte del corpo, molte donne usano creme vaginali o supposte contro le infezioni da lieviti, disponibili come farmaci da banco. Tuttavia, l’automedicazione non è la cosa migliore da fare, se vuoi preservare la salute della tua intimità. Oltre alla diagnosi errata, gli effetti collaterali di una tale pratica possono essere molto gravi, arrivando perfino a una bruciatura chimica di questa mucosa estremamente fragile.

4- Inserire oggetti estranei malsani

Per rendere le cose chiare, le cose ammesse nella vagina sono: un pene (ovviamente), le dita, i giocattoli erotici, lubrificanti, preservativi, coppe mestruali… Oltre a questi oggetti, nulla dovrebbe avere accesso alle tue parti intime, e soprattutto alimenti come le banane, cetrioli o altri, perché anche se vengono adeguatamente puliti, la texture può causare gravi irritazioni . Inoltre, assicurarsi di pulire a fondo i giocattoli sessuali, i diaframmi e le coppette mestruali prima e dopo ogni utilizzo, per ridurre al minimo il rischio di infezione.

Ricorda che la tua vagina mantiene il suo equilibrio e il pH acido, grazie ai batteri lactobacillus che sono in essa presenti. Tuttavia, quando si inietta l’acqua della doccia, si distrugge e si cambia il suo ambiente normalmente acido in un ambiente neutro, inibendo la sua capacità di proteggersi.

Ti potrebbe interessare anche—->>>8 cibi che la tua vagina ti ringrazierà di aver consumato

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI