Home Curiosita Glicemia più bassa con la patata dolce

Glicemia più bassa con la patata dolce

CONDIVIDI

Scopri come la patata dolce può influire positivamente contro la glicemia alta.

patate dolciQuando si parla di glicemia alta e di diabete, si pensa spesso a come comportarsi con i vari alimenti, alle regole da seguire e a quali cibi possono aiutarci a combattere il problema già dalla tavola. Perché se c’è una cosa che ormai è universalmente riconosciuta è che l’alimentazione è il primo modo per prendersi cura del proprio organismo. La natura, in tal senso, ci offre svariati alimenti in grado di supportarci nella lotta alla glicemia ed uno tra questi sono le patate dolci o americane. Oggi, quindi, dopo aver visto come l’aceto di mele aiuta a ridurre la glicemia, scopriremo tutto quel che c’è da sapere sulle patate dolci.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Avocado: grande alleato contro glicemia e colesterolo

Se vuoi restare aggiornata sui rimedi per abbassare la glicemia e per mangiare in modo sano CLICCA QUI!

Tutto sulla patata dolce, proprietà e consumi

La patata dolce è un alimento salutare, tanto da essere molto usata e apprezzata in Giappone dove si riscontra un educazione alimentare migliore rispetto agli altri paesi del mondo.
Ricca di vitamine e minerali, contiene anche svariate fibre e vanta un indice glicemico molto basso che le consente di essere consumata anche in caso di glicemia alta o diabete.
Non solo, sembra che la patata dolce abbia anche la particolarità di abbassare i livelli degli zuccheri nel sangue, migliorando persino la resistenza all’insulina.
Per far sì che risulti effettivamente un valido aiuto contro la glicemia alta, è indispensabile consumarla dopo averla fatta bollire. Attraverso la cottura, infatti, il suo indice glicemico si abbassa notevolmente e lo stesso vale per il carico glicemico, entrambi valori che determinano la reazione dell’organismo, in particolar modo per quanto riguarda gli zuccheri.
Chi ama le patate, quindi, da oggi potrà puntare più tranquillamente su quelle americane, ricordando di cucinarle bollite. Dopo si potranno realizzare purè, gnocchi, tortini, o usare le patate stesse a pezzetti come ingredienti per un insalata golosa. I modi di mangiarla sono tanti ed il suo sapore si presta a primi e secondi da veri intenditori.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Stop alla glicemia alta con limone e zenzero

Attenzione: Ovviamente, prima di inserirla nella propria alimentazione, specialmente in caso di diabete, è indispensabile chiedere il parere del proprio medico curante e parlargli dell’idea di inserirle nella propria alimentazione. Ogni persona, infatti, reagisce in modo diverso è solo il medico può conoscere la serietà del problema e come affrontarlo in modo migliore. Una volta avuto il via libera ci si potrà concentrare nello sperimentare la patata dolce in tutti i modi possibili.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Scarica l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!
 
✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore ✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore