Home Attualità

Viaggiare con un neonato: i consigli per una vacanza senza stress

CONDIVIDI

Viaggiare con un neonato senza fatica, senza stress e soprattutto senza creare problemi per il piccolo è possibile: basta seguire alcuni semplici consigli

Quando la famiglia cresce e arriva un neonato in casa alcune cose che prima sembravano semplici iniziano ad apparire quasi impossibili: per esempio, viaggiare con un neonato può sembrare difficile, mamma e papà spesso si preoccupano all’idea di portare il bebè in vacanza e non sanno proprio come organizzarsi.

In realtà, viaggiare con un neonato non chiede chissà quali accorgimenti: basta prendere le giuste precauzioni e seguire alcuni semplici consigli per godersi una vacanza rilassante e salutare per tutta la famiglia!

Cerchiamo di rispondere, quindi, alle domande più frequenti dei neo genitori alle prese con il primo viaggio con un bebè: dove è meglio andare quando c’è un neonato? Cosa bisogna mettere in valigia? Come è meglio organizzare gli spostamenti? Ecco i nostri consigli.

Leggi anche >>> Idee di viaggio per Capodanno last minute: mare, montagna o città?

Viaggiare con un neonato: meglio l’auto o l’aereo?

Fonte: iStock

Viaggiare in macchina con un neonato si può, prendendo però alcune precauzioni importanti. Quando si parla dei più piccoli, il seggiolino è fondamentale: bisogna scegliere un prodotto omologato e fissarlo correttamente seguendo con attenzione le istruzioni. Mamme e papà, fate attenzione a come posizionare il seggiolino per neonati in auto: fino a 9 kg di peso del piccolo, va fissato in senso contrario rispetto al senso di marcia.

Occorre infine fare attenzione alla temperatura, scegliendo le ore più fresche d’estate e meno fredde in inverno e mantenendo l’aria condizionata all’interno dell’abitacolo in maniera da non creare grossi sbalzi di temperatura.
Ricordatevi anche di fare una sosta ogni 2 ore di viaggio.

Per essere sempre aggiornata su tutti i consigli utili in materia di viaggi >>> CLICCA QUI

Anche l’aereo è un mezzo di trasporto che può essere preso in considerazione quando si viaggia con un neonato, ma ci sono degli importanti accorgimenti da tenere in considerazione: quando si viaggia in aereo, il neonato subisce sbalzi di temperatura e di pressione. Per evitare che il piccolo abbia problemi all’orecchio causati dalla depressione atmosferica è importante attaccarlo frequentemente al seno, soprattutto nelle fasi i decollo e atterraggio.

Viaggiare con un neonato: quale meta scegliere?

Fonte: iStock

Mare, montagna, campagna, lago… Tutte queste mete vanno bene per una vacanza con bebè al seguito, avendo sempre cura di scegliere ambienti salubri e facendo attenzione alle condizioni climatiche. Il piccolo va protetto dal troppo caldo e dal troppo freddo.

Altre regole utili da rispettare per viaggiare con un neonato sono:

– aspettare almeno 10 giorni dalla nascita prima di intraprendere un viaggio,
– scegliere ambienti sicuri, non troppo affollati ma nemmeno isolati,
– non dimenticare i farmaci e i prodotti utili in caso di irritazioni da pannolino o raffreddori improvvisi,
– scegliere luoghi attrezzati e a misura di bambino per il soggiorno.

Leggi anche >>> Viaggi 2019: le mete più belle da visitare nel nuovo anno secondo gli esperti

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI