Home Attualità

Orzaiolo: 5 rimedi naturali per curarlo

CONDIVIDI

Scopri come curare l’orzaiolo con cinque rimedi naturali ed efficaci

Ti sei svegliata con un occhio improvvisamente gonfio e dolorante? Potrebbe trattarsi di orzaiolo, un infezione che avviene nella zona degli occhi ed in particolare delle palpebre. Può essere esterno e quindi sull’arcata ciliare o interno e quindi proprio sulle palpebre.
Inizialmente fastidioso e dalle sembianze simili a quelle di un punto nero, può gonfiarsi creando dolore e problemi visivi.
Normalmente regredisce spontaneamente entro due settimane, in casi più difficili, però, può essere necessario usare una pomata antibiotica o un antibiotico per bocca.
Esistono però anche dei rimedi naturali che possono dare sollievo, contribuendo a velocizzare la guarigione dell’orzaiolo. Eccone alcuni.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Come prevenire l’orzaiolo

Cinque rimedi naturali per sconfiggere l’orzaiolo

orzaiolo
Fonte: Istock

Tenere la zona ben pulita. Spesso l’orzaiolo passa da solo. Per far si che ciò avvenga in fretta è utile lavare spesso gli occhi evitando saponi che possono irritare la zona. Meglio sciacquarli con acqua fresca e pulirli con un panno pulito che andrà cambiato ogni volta

Impacchi caldi. Il metodo più semplice è quello di fare degli impacchi di semplice acqua calda con delle bende sterili o un panno pulito e tenerli sulla zona per circa 5 minuti. In questo modo il dolore si allevierà e si renderà più facile l’eliminazione del pus

Impacchi con olio extra vergine d’oliva. L’olio ha proprietà anti infiammatorie e curative. Applicato sulla zona, quindi, può dare sollievo

Se vuoi restare aggiornata su tutto ciò che riguarda salute e benessere CLICCA QUI!

Impacchi di gel d’aloe vera. Anche l’aloe vera è un rimedio efficace che vanta proprietà lenitive e anti infiammatorie

Impacchi di camomilla. Se non si ama l’idea di fare impacchi con garze di cotone si possono usare delle bustine di camomilla purché siano intiepidite in modo da rilasciare le loro proprietà

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Influenza? Ecco cosa accade se bevi latte caldo con il miele

Con questi rimedi, e con qualche accortezza come quella di evitare il trucco onde evitare nuove infiammazioni della zona interessata, l’orzaiolo tenderà a passare in fretta. Prima di procedere con il fai da te, però, è sempre meglio consultare il proprio medico curante in modo da accertarsi di cosa si tratta e della gravità della situazione. In caso fossero necessari gli antibiotici, questi dovranno essere presi il prima possibile.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI