Home Salute e Benessere

È ufficiale: lo zucchero è una droga dannosa per il cervello

CONDIVIDI

Lo zucchero fa male al cervello. Gli studi.

Destrosio, fruttosio, lattosio, maltosio e glucosio sono tutti nomi che indicano lo  zucchero. In effetti, ci sono più di 50 nomi diversi per definire lo zucchero. Ma lo zucchero fa davvero male alla salute? Secondo questo studio esistono reali pericoli per la salute del cervello.

Zucchero buono e zucchero cattivo

zuccheroIn effetti, ci sono essenzialmente due tipi di zucchero, uno zucchero “buono” naturalmente presente in frutta e verdura e uno zucchero “cattivo” aggiunto per addolcire il cibo.

Lo zucchero “buono” è necessario per il corpo, specialmente per il cervello. Dopo i pasti, glicogeno, carboidrati, proteine, lipidi e trigliceridi vengono scomposti in glucosio. Il glucosio è così cruciale per la funzione cellulare che la privazione può portare alla perdita di coscienza e persino alla morte cellulare. D’altra parte, l’aspetto dannoso dello zucchero è materializzato dalla quantità eccessiva ingerita dagli individui.
Sapevi che il cervello consuma circa il 20% dell’apporto energetico quotidiano di un individuo?

Il glucosio è essenziale per il funzionamento e la sopravvivenza delle cellule e stimola il percorso della ricompensa nel cervello, che dà l’impressione che la vita sia bella. Ma l’eccesso è sempre dannoso!

Ma quanti grammi di zucchero dovresti ingerire al giorno?

zuccheroL’American Heart Association suggerisce che gli individui devono ingerire una dose massima giornaliera di 6 cucchiaini di zucchero per le donne e 9 cucchiaini da tè per gli uomini. Ma gli studi hanno anche rivelato che al giorno vengono ingeriti in media 22 cucchiaini di zucchero oltre allo zucchero naturalmente presente nella nostra dieta.

Così, mentre il nostro circuito di ricompensa continua a essere stimolato, i recettori della dopamina diventano insensibili e richiedono più dopamina per ottenere la stessa sensazione di piacere.

Pertanto, è necessario consumare bevande o il cibo dolce, per ottenere la stessa risposta. Questo aumento del consumo ha dimostrato di portare all’obesità, soprattutto tra i bambini. Una dieta ad alto contenuto di grassi saturi e zuccheri (detta anche dieta a calorie) può portare a cambiamenti fondamentali nel cervello associata ad un aumento del rilascio di neurotrasmettitori (dopamina), può avere effetti negativi. Questi effetti includono:

Apprendimento e memoria

Gli studi dimostrano che una dieta ricca di zuccheri e grassi saturi può promuovere lo stress ossidativo, portando a danni cellulari. Nel 2010, Scott Kanoski, professore associato di scienze biologiche presso la Purdue University, ha dimostrato che una dieta di tre giorni, che contiene più zucchero e grassi saturi, altera la funzione dell’ippocampo (apprendimento e la memoria) impedendo ai ratti di trovare cibo in un labirinto.

Dipendenza

La ricerca ha dimostrato che la dipendenza da zucchero è reale. Il modo attivato per la dipendenza è lo stesso del modo premio. L’aumento persistente del rilascio di neurotrasmettitore, la dopamina, porta alla desensibilizzazione e richiede un aumento del consumo per la ricompensa.

Depressione e ansia

Cercare di interrompere il ciclo della dipendenza può portare a sbalzi d’umore e irritabilità. Eliminare eventuali zuccheri aggiunti dalla dieta può causare alcuni degli stessi sintomi di astinenza. I sintomi di astinenza da zucchero includono mal di testa, ansia, voglie e anche brividi.

Deficit cognitivi

Le diete prolungate ricche di zucchero possono portare a cambiamenti nell’espressione genica. Colpisce ogni cosa, dai neurotrasmettitori ai recettori e alla funzione fondamentale della cellula. Gli studi suggeriscono che il fattore neurotrofico derivato dal cervello (BDNF) è influenzato. Attivo nell’ippocampo, corteccia e il prosencefalo, è essenziale per l’apprendimento e la memoria, pur sostenendo i neuroni esistenti e promuovere la formazione di nuove sinapsi (cioè nuove aree contatto e trasmissione tra due cellule nervose). Questo è ridotto in diete ad alto contenuto di zucchero.

Ricerche recenti e in corso nel campo delle neuroscienze continuano a fornire preziose informazioni sugli effetti dello zucchero in eccesso sul cervello. Ulteriori informazioni ottenute attraverso tale ricerca possono anche comportare cambiamenti nel modo in cui vengono trattati i disturbi cognitivi specifici.

Ti potrebbe interessare anche—->>>Zucchero: questi segni indicano che ne stai mangiando troppo

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI