Home Attualità

Crema Pan di Stelle contro Nutella: Barilla lancia la sua ‘nocciolata’

CONDIVIDI

Crema Pan di Stelle contro Nutella, Barilla getta il guanto di sfida a Ferrero. Le prime indiscrezioni sulla ricetta e sul prezzo

Pan di Stelle contro Nutella. Inizia la ‘guerra’ a colpi di cacao e nocciole tra Barilla e Ferrero. Per le persone più golose la si può definire la sfida del secolo.

Barilla ha deciso di volersi accaparrare quote di mercato ritenute inavvicinabili per fare ciò ha dato vita ad un derby tutto italiano dal sapore di cioccolata. È stato scelto il ‘brand’ Mulino Bianco per lanciare la sfida alla “nocciolata”, il nome invece richiamerà i biscotti Pan di Stelle.

La confezione è pressoché simile a quella della Nutella, e i pochi che l’hanno assaggiata hanno affermato che la nuova crema alla nocciole Mulino Bianco è destinata a fare concorrenza a Nutella. Tuttavia per poterla assaggiare bisogna aspettare ancora un po’ infatti l’arrivo nei supermercati è prevista tra due mesi, ma la data è ancora provvisoria.

Crema Pan di Stelle: Barilla sfida la Nutella della Ferrero

Barilla vuole entrare nel mercato della crema alle nocciole con Pan di Stelle. Le somiglianze con la Nutella, la famosa crema della Ferrero, non mancano. Su alcuni siti stanno già circolando i dettagli della ricetta, che vede anche alcuni ingredienti simili. Tuttavia, la nuova crema non verrà realizzata usando olio di palma, inoltre al suo interno vi sarà meno zucchero e ovviamente cacao e nocciole solo italiane. Un’altra novità importante è che la ricetta prevede un pizzico di biscotto Pan Di Stelle sbriciolato, che dà un diversa consistenza alla crema alle nocciole.

Per quanto riguarda il prezzo e sul posizionamento nei supermercati la discussione è in corso. Secondo alcune voci, il costo dovrebbe variare dai 9-10 €/kg, ovvero circa 20% in più di Nutella.

Lo scontro tra Barilla e Ferrero è iniziato due anni fa a causa del famoso olio di palma, abbandonato dall’azienda di Parma con un grande battaglia mediatica che aveva messo in cattiva luce i prodotti come Nutella, preparati in gran parte con olio tropicale. La decisione di tornare con un prodotto destinato a togliere quote di mercato e fatturato a Ferrero è una sfida importante che non piacerà all’azienda di Alba.

Chissà come reagiranno i consumatori: resteranno fedeli all’eccellenza piemontese in virtù del motto “Che mondo sarebbe senza Nutella?” o magari saranno disposti a mettere in discussione la ‘star’ della Ferrero?

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Bring smiles to school mornings with Nutella® hazelnut spread.

Un post condiviso da Nutella (@nutella) in data: