Home Dieta e Alimentazione

Dieta del melograno: per sgonfiarsi e perdere peso

CONDIVIDI
Fonte: Istock

Tutto sulla dieta del melograno, per perdere gusto con un alimento ricco di proprietà nutritive.

L’arrivo dell’autunno e delle prime giornate di freddo, invoglia non poco a variare l’alimentazione, inserendo alcuni cibi dal classico sapore autunnale. Un aspetto che coinvolge anche chi è a dieta e desidera perdere peso senza rinunciare al gusto.
Tra gli alimenti tipicamente autunnali e dal sapore particolare c’è il melograno, un frutto che si presta anche a diverse preparazioni in cucina, sia per quanto riguarda i dolci che per piatti diversi come antipasti o insalate.
Ricco di vitamine e minerali, il melograno (conosciuto anche come melagrana), oltre ad apportare diverse fibre, è ricco di flavonoidi e antiossidanti. Tutti ottimi motivi per gustarlo con ancor più piacere, usufruendo anche dell’aiuto che apporta alle diete grazie al suo effetto drenante e depurante.
Ma vediamo insieme un menu tipo basato principalmente sul consumo di questo frutto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Dieta del potassio: per perdere peso e sgonfiarti

Dieta del melograno: cosa mangiare

Fonte: Istock

Ecco uno schema d’esempio per la dieta del melograno.

Colazione:

  • Frullato di melograno e due fette biscottate integrali con un velo di marmellata senza zucchero
  • Succo di melograno e uno yogurt magro senza zucchero
  • Frullato di melograno e una fetta di pane integrale tostato con un cucchiaino di miele

Spuntino:

  • Un melograno
  • Una mela
  • Un succo di melograno

Pranzo:

  • Insalata di verdure miste e tonno al naturale condita con un cucchiaino di olio extra vergine d’oliva. Un melograno
  • Insalata mista con pollo e chicchi di melograno, condita con un cucchiaino di olio extra vergine d’oliva. Una mela
  • 50 grammi di riso con porri, melograno e succo di melograno condito con un cucchiaino di olio extra vergine d’oliva

Merenda:

  • Uno yogurt magro da arricchire con chicchi di melograno
  • Un melograno
  • Un vasetto di yogurt greco senza zucchero con mela e chicchi di melograno

Cena:

  • Una porzione di petto di pollo e un’insalata mista condita con un cucchiaino di olio extra vergine d’oliva. A seguire un melograno
  • Pesce spada alla griglia con biete lesse e condite con un cucchiaino di olio extra vergine d’oliva. A seguire un melograno
  • Branzino al melograno con purè di zucchine, il tutto condito con un cucchiaino di olio extra vergine d’oliva. A seguire, una mela

Indicazioni per seguire la dieta

Durante la dieta sono da abolire del tutto le bevande zuccherate e gli alcolici. Via libera, invece, ad acqua naturale e tisane.
È consigliato ridurre il quantitativo di sale, sostituendolo con le varie spezie a disposizione.
L’attività fisica è consigliata. Chi pratica già può attenersi al solito programma. Chi, invece, non è abituato può iniziare con una camminata veloce da alternare con qualche sessione di corsa.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Dieta della pizza: per perdere peso con gusto

Pro e contro della dieta del melograno

Fonte: Istock

Visto il piano alimentare restrittivo, la dieta del melograno dovrebbe essere seguita al massimo per tre giorni. Seppur comprendente i vari nutrienti, questi non sono sempre ben bilanciati o nella dose consigliata, motivo per cui nel lungo tempo una dieta di questo tipo potrebbe portare a delle carenze nutrizionali.
Il consiglio è come sempre quello di affidarsi ad un buon nutrizionista che sappia inserire il melograno in un piano dietetico studiato su misura e in grado di soddisfare sia il palato che le aspettative in termini di dimagrimento.
Infine, la dieta del melograno è sconsigliata a persone diabetiche, in dolce attesa o con qualsiasi patologia in atto.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI