Home Dieta e Alimentazione

Dieta del potassio: per perdere peso e sgonfiarti

CONDIVIDI
Fonte: Istock

Scopri come sgonfiarti e dimagrire grazie alla dieta del potassio.

Tante volte capita che, pur stando a dieta, dimagrire risulti piuttosto difficile oppure, che pur continuando a perdere peso ci si senta sempre gonfie e appesantite e tutto a causa della ritenzione idrica, un problema che affligge molte donne e che tende ad accentuarsi in determinati periodi dell’anno così come a ridosso del ciclo. Per questo motivo, oggi, dopo aver visto la dieta autunnale, ci occuperemo di un regime alimentare che va molto in voga in questi giorni e che promette di sconfiggere proprio i problemi di ritenzione idrica e tutto grazie al consumo del potassio, inserito all’interno di in un’alimentazione ipocalorica.
Il potassio, infatti, oltre a dare sostegno ai muscoli è noto per contrastare la ritenzione idrica, favorendo così anche il metabolismo dei grassi. Un corretto equilibrio idrico, infatti, consente all’organismo di lavorare nel modo corretto, depurandosi, eliminando le scorie e svolgendo tutte le funzioni per le quali è predisposto.
Oltre al suo ruolo di regolatore, al potassio vengono attribuite anche altre proprietà come quella di favorire l’evacuazione, di accelerare il metabolismo e di alleviare il senso di fame. Tutto a favore di chi sta cercando di perdere peso e di sgonfiare la propria figura. Vediamo quindi un menu settimanale tipo per la dieta del potassio, nota anche come dieta K (che è il simbolo chimico del potassio) e le indicazioni per seguirla al meglio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Perdi peso in tre giorni con la dieta crudista

Dieta K per perdere peso e sconfiggere la ritenzione idrica

Fonte: Istock

Lunedì
Colazione: Una tazza di tè verde senza zucchero e due fette biscottate integrali con un cucchiaino di miele
Spuntino: 200 grammi di frutta fresca
Pranzo: 70 grammi di pasta integrale condita con peperoni, un cucchiaino di olio extra vergine d’oliva e mezzo cucchiaio di parmigiano. A seguire una ciotola di insalata mista con carote, condita con un cucchiaino di olio extra vergine d’oliva e un frutto di stagione
Merenda: 150 grammi di frutta fresca
Cena: 120 grammi di petto di pollo alla griglia e un’insalata di pomodori, cetrioli e patate, condita con due cucchiaini di olio extra vergine d’oliva da accompagnare con 40 grammi di pane integrale

Martedì
Colazione: Un vasetto di yogurt greco magro con una manciata di pistacchi e due biscotti secchi
Spuntino: Una banana
Pranzo: 70 gr di riso integrale con tonno al naturale e piselli, da condire con un cucchiaino di olio extra vergine d’oliva e mezzo cucchiaio di parmigiano. A seguire, Una ciotola di insalata mista con pomodori, condita con un cucchiaino di olio extra vergine d’oliva. 150 grammi di anguria o di altra frutta
Merenda: 150 grammi di albicocche o di un altro frutto di stagione
Cena: 120 grammi di carne o di proteine vegetali e insalata di patate, fagiolini e cipolle, condita con un cucchiaino di olio extra vergine d’oliva. 150 grammi di frutta

Mercoledì
Colazione: Una tazza di tè verde senza zucchero e tre biscotti secchi
Spuntino: 150 grammi di nespole o un frutto di stagione
Pranzo: 70 grammi di pasta integrale con pomodorini, mozzarella e basilico, condita con mezzo cucchiaio di olio extra vergine d’oliva. Una mela
Merenda: 150 grammi di macedonia senza zucchero
Cena: Due fette di melone e 100 grammi di crudo o di altro affettato da accompagnare con 40 grammi di pane integrale. A seguire un’insalata di peperoni e cipolle condita con un cucchiaino di olio extra vergine d’oliva

Fonte: Istock

Giovedì
Colazione: Un vasetto di yogurt greco senza zucchero con una manciata di pistacchi
Spuntino: 200 grammi di albicocche o un frutto di stagione
Pranzo: Insalata di riso con 80 grammi di riso (possibilmente integrale) tonno al naturale, pomodorini, qualche cubetto di emmenthal light e sottaceti misti, condita con mezzo cucchiaio di olio extra vergine d’oliva. A seguire una mela
Merenda: Una banana
Cena: Una porzione di pesce arrostito con verdure grigliate e condite con mezzo cucchiaio di olio extra vergine d’oliva. 30 grammi di pane integrale

Venerdì
Colazione: Una tazza di tè verde senza zucchero con 2 fette biscottate integrali con un cucchiaino di miele
Spuntino: 200 grammi di frutta mista
Pranzo: 70 grammi di pasta integrale con 50 grammi di ricotta, melanzane a tocchetti e basilico, condita con un cucchiaino di olio extra vergine d’oliva. A seguire un’insalata mista condita con un cucchiaino di olio extra vergine d’oliva e una punta di aceto balsamico
Merenda: 150 grammi di anguria o un frutto di stagione
Cena: Un hamburger e un’insalata mista condita con un cucchiaino di olio extra vergine d’oliva e 40 grammi di pane integrale. Una piccola macedonia di frutta

Sabato
Colazione: Un vasetto di yogurt greco senza zucchero con una manciata di pistacchi e qualche spicchio di mela
Spuntino: 200 grammi di albicocche o un frutto di stagione
Pranzo: Insalata con 90 grammi di pollo, 40 grammi di ceci, una cipolla e 10 grammi di formaggio Emmenthal light a cubetti, condita con mezzo cucchiaio di olio extra vergine d’oliva. A seguire, una mela
Merenda: Una banana
Cena: Una porzione di pesce spada alla griglia con insalata mista di pomodori, peperoni e cipolle condita con un cucchiaino di olio extra vergine d’oliva e da accompagnare con 30 grammi di pane integrale. Una piccola macedonia di frutta con una pallina di gelato alla crema

Domenica
Colazione: Una tazza di tè verde senza zucchero con tre biscotti secchi
Spuntino: 200 grammi di albicocche
Pranzo: Spaghetti di riso (circa 80 grammi) con 60 grammi di pollo, peperoni, cipolle e pomodorini, conditi con mezzo cucchiaio di olio extra vergine d’oliva. Una mela
Merenda: 150 grammi di nespole o un frutto di stagione
Cena: Una porzione di orata ai ferri da accompagnare con spicchi di zucca cotta al vapore e condita con noce moscata e un cucchiaino di olio extra vergine d’oliva. 30 grammi di pane integrale e una fetta di melone o una porzione di altra frutta

Indicazioni per seguire al meglio la dieta K, o del potassio

Durante il periodo di dieta è necessario bere circa due litri di acqua naturale al giorno.
Bibite zuccherate o gasate e alcolici sono vietati. È concessa qualche tisana drenante da bere la sera sempre senza zuccheri aggiunti.
È consigliabile effettuare dello sport in base alla propria preparazione. Se non si è abituati a praticarne si possono effettuare delle lunghe camminate a passo sostenuto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Dieta della pizza: per perdere peso con gusto

Pro e contro della dieta del potassio

Fonte: Istock

Questo regime alimentare è di tipo ipocalorico e raggiunge all’incirca le 1300 calorie al giorno. Per questo motivo, al fine di non rischiare di abbassare il metabolismo, è sconsigliabile seguirla per più di una settimana. La combinazione degli alimenti, per quanto abbastanza valida da un punto di vista nutritivo non è sempre ben bilanciata. Come sempre, quindi, il consiglio è quello di affidarsi ad un nutrizionista in grado di stilare un piano alimentare ad hoc che tenga conto degli obiettivi da raggiungere, ivi compresa la necessità di drenare i liquidi in eccesso.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI