Home Attualità

Starbucks apre a Milano, senza frappuccino

CONDIVIDI

Apertura di Starbucks a Milano. Prime impressioni a caldo sul noto brand, finalmente arrivato in Italia.

Dopo tanto attendere, Starbucks ha finalmente aperto anche in Italia. Ad aprire le danze è stata la città di Milano dove, in piazza Cordusio, è ora possibile assaporare la classica atmosfera della nota caffetteria. Un’esperienza unica che, proprio in occasione dell’apertura italiana, vanta un format diverso dal solito e particolarmente incentrato sul caffè.
Lo Starbucks Reserve Roastery, infatti, oltre a proporre caffè e cappuccini, vanta una torrefazione all’interno del negozio, il tutto per un vero e proprio viaggio sensoriale da fare intorno al mondo del caffè. Un’esperienza unica che per il fondatore Shultz rappresenta anche l’avverarsi di un sogno.
L’idea di Starbucks, infatti, a suo dire è nata proprio a Milano dove nel 1983 ha assaggiato il suo primo espresso, immaginando ciò che poi è diventato Starbucks.
Aprire dove tutto è iniziato è quindi come un cerchio che si chiude. Nello store milanese, però, ci saranno alcune grandi differenze, alcune delle quali potrebbero non piacere agli amanti del famoso brand.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Il caffè allunga la vita anche se bevuto in eccesso

Niente frappuccino nello Starbucks di Milano

Frappuccino Starbucks
Fonte: Istock

L’inaugurazione a porte chiuse dello Starbucks di Milano è avvenuta ieri, eppure sono state già mosse le prime critiche. Sembra infatti che nella nota caffetteria non ci sarà il famoso frappuccino. Una cocente delusione per chi non aspettava altro che di poter assaggiare una delle bevande più famose della catena.
Niente paura, però, perché i frappuccini potrebbero arrivare entro pochi mesi, specie con le nuove aperture. Intanto, ci si potrà consolare con aperitivi a base di caffè rivisitati e con gelati al caffè mantecati al momento. Non mancherà poi la famosa area gadgets dove acquistare un ricordo di Starbucks.
Andando ai costi, un caffè espresso costerà 1,80 euro mentre un cocktail si aggirerà sui 15 euro.
I cappuccini andranno invece dai 4,50 alle 5,50 euro. Prezzi non esattamente in linea con quelli italiani. Starbucks però è un’esperienza di vita, un luogo nel quale viaggiare standosene comodamente seduti a bere un caffè e tutto con una linea Wi-Fi dedicata.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Un caffè per ogni segno zodiacale

Un’esperienza cui forse gli italiani non sono ancora abituati ma che chi è solito viaggiare e frequentare la catena nei vari luoghi del mondo, accoglierà certamente con gioia.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI