Home Gossip

Asia Argento: violenza sessuale su minore, esclusa da x Factor

CONDIVIDI

asia argentoAsia Argento è stata accusata da un giovane attore di violenza sessuale. Con 330 mila euro avrebbe comprato il suo silenzio.

Le parti si sarebbero accordate per la cifra di 330 mila euro, con questa cifra il ragazzo non potrà farle causa in futuro o richiedere ulteriori risarcimenti. Se la notizia verrà confermata la partecipazione di Asia Argento ad X Factor è a rischio.

Asia Argento, le accuse di violenza sessuale

A quanto si apprende dal NYT Asia Argento sarebbe stata accusata sa un giovane attore e musicista, James Michael Bennett, che ha interpretato il ruolo di suo figlio nel film da lei diretto: “Ingannevole è il cuore più di ogni cosa” del 2004.

Secondo i legali del ragazzo la violenza sarebbe avvenuta nel 2013 quando lui aveva 17 anni e lei 37 in un albergo in California, dove la maggiore età è di 18 anni, non 16 e quindi se Asia Argento avesse avuto rapporti con un minorenne sarebbero stati guai per lei. Il ragazzo avrebbe raccontato che Asia Argento lo fece ubriacare, spogliare e avere un rapporto orale e completo. Una volta tornato a casa, passata la confusione il ragazzo avrebbe capito la gravità dei fatti. Secondo The Times, che dichiara di aver ricevuto una copia criptata della documentazione del caso, tra i vari reperti ci sarebbe anche un selfie datato 9 maggio 2013, dei due distesi sul letto che confermerebbe l’incontro.

Secondo il Sky, se la notizia verrà confermata, Asia Argento verrà esclusa da X Factor alle cui audizioni era stata accolta dopo la morte del compagno Anthony Bourdain.

X Factor inizierà il 6 settembre su Sky Uno, secondo la dichiarazione della tv satellitare: “Se quanto scrive oggi il New York Times venisse confermato questa vicenda sarebbe del tutto incompatibile con i principi etici e i valori di Sky e dunque – in pieno accordo con FremantleMedia – non potremmo che prenderne atto e interrompere la collaborazione con Asia Argento”.

Asia Argento, da vittima a carnefice

Asia Argento è stata una delle prime donne ad accusare Weinstein di violenza e far parte del movimento #MeToo. James Michael Bennett, oggi 22enne avrebbe minacciato di denunciare Asia Argento oggi 42enne, un mese dopo che lei aveva mosso accuse di stupro nei confronti di Harvey Weinstein lo scorso ottobre: “Vederla presentarsi come vittima è stato troppo. Ha fatto tornare a galla memorie e le emozioni dell’aggressione subita”,avrebbe dichiarato il ragazzo.

Bennett avrebbe chiesto ad Asia Argento un risarcimento di 3.5 milioni di euro in prima istanza. Successivamente le due parti si sarebbero accordate per 380 mila dollari, circa 330 mila euro lo scorso Aprile.

Dopo la pubblicazione della notizia Asia Argento tace nonostante sia stata investita da una bufera mediatica e James rifiuta interviste.

Con questo denaro Asia Argento avrebbe comprato il silenzio di James

Come emergerebbe dai suddetti documenti, l’accordo stipulato tra i legali delle due parti non prevederebbe nessun vincolo di segretezza tra le parti poichè Asia Argento non lo avrebbe mai richiesto. Mentre è stato stipulato che James Michael Bennett in futuro non potrà avanzare in alcun caso ne richieste di denaro ne fare nuovamente causa ad Asia Argento.

Ti potrebbe interessare anche–>Asia Argento sotto attacco, Rose McGowan la difende in una lettera