Home Senza categoria

Gas nervino, coppia avvelenata ad Amesbury: arriva la conferma

CONDIVIDI
gas nervino amesbury
La cittadina di Amesbury

Nuovo caso gas nervino in Inghilterra: avvelenata un’altra coppia, allertata la squadra anti-terrorismo

Una coppia avvelenata con gas nervino acuisce la tensione che cova sotto la cenere fra Inghilterra e Russia da un bel po’. I fatti: un uomo e una donna sono stati ricoverati in condizioni gravissime dopo un caso di avvelenamento che da subito è sembrato piuttosto sospetto. Siamo ad Amesbury, a due passi da Stonehenge e a soli 13 km di distanza da Salisbury, il luogo dove furono avvelenati col gas nervino Serghiei e Yulia Skripal, un’ex spia russa con sua figlia. Ecco perché le indagini – secondo quanto riporta la Rai – si stanno sviluppando anche con l’ausilio della squadra anti-terrorismo, per venire a capo di una questione che si sta facendo piuttosto intricata.

Le prime indiscrezioni sul caso della coppia avvelenata ad Amesbury confermano che anche questo avvelenamento sarebbe dovuto al gas nervino ‘novichok’, di provenienza russa, lo stesso del caso Skripal che creò un’enorme questione di diplomazia internazionale che coinvolse l’Inghilterra ma anche gli Stati Uniti. Ora, a 4 mesi di distanza, le indagini della Polizia inglese si stanno dirottando di nuovo sul novichok, anche se è stato subito precisato che un eventuale collegamento con il caso Skripal sarebbe tutto da dimostrare, nonostante la distanza tra Amesbury e Salisbury sia davvero minima e nonostante ci siano tante convergenze.

Leggi anche — > Francia, tenta di investire dei militari: è ancora allarme terrorismo

VIDEO NEWSLETTER

Caso gas nervino, Theresa May: “Incidente importante, massima attenzione”

gas nervino Amesbury
La cittadina di Amesbury

Sulla questione gas nervino si è già espressa anche la Premier britannica, Theresa May, che ha parlato di “incidente importante che viene affrontato con la massima serietà”, dopo una riunione del comitato d’emergenza Cobra. Intanto ad Amesbury sono stati subito chiusi al pubblico “per precauzione” i luoghi che la coppia ha frequentato prima di sentirsi male, una chiesa battista e una farmacia. La polizia, per questioni di sicurezza, non ha reso noti i nomi della coppia, ricoverata nello stesso ospedale dove sono stati curati Skripal e la figlia, ma secondo alcune indiscrezioni si tratterebbe di Charlie Rowley e Dawn Sturgess. Ora le indagini del nucleo anti-terrorismo sono indirizzate in primo luogo a capire se si sia trattato di un atto volontario o soltanto di una tragica fatalità.

Cos’è il gas nervino novichok, il “nuovo arrivato”

Sembra di essere proiettati in un film di spionaggio, invece purtroppo è la realtà. Il gas nervino novichok è quella che a tutti gli effetti può essere considerata “l’arma delle spie”. Questo gas prende il nome da un gruppo di agenti nervini avanzati sviluppati dall’Unione Sovietica negli anni Settanta e Ottanta, con il soprannome di novichok, “nuovo arrivato”. Classificato come arma chimica di quarta generazione, è un gas molto più tossico di quelli scoperti finora. Il Novichok esiste sia in forma liquida che solida. Può quindi presentarsi anche come una polvere finissima e avere effetto in tempi rapidissimi, dai 30 secondi ai due minuti. I sintomi sono simili a quelli di altri agenti nervini: agisce bloccando la sinapsi e causando quindi il collasso di molte funzioni corporee.