Home Tatuaggi

Tatuaggi: meglio evitare se si ha il sistema immunitario compromesso

CONDIVIDI
Fonte: Istock

Tatuaggi a rischio se si ha un sistema immunitario non in perfetta forma.

Negli ultimi tempi gli studi sui tatuaggi e sulla loro pericolosità sono andati avanti sollevando alcune perplessità circa i coloranti usati e la scoperta che questi possono raggiungere il sangue colorando e facendo gonfiare i linfonodi. Una scoperta che ha portato a studi successivi e che negli ultimi tempi, a causa di un caso di pessima salute di una donna tatuatasi poco prima, ha dato il via ad una nuova consapevolezza. I tatuaggi, innocui nella maggior parte dei casi possono rivelarsi pericolosi su persone con un sistema immunitario compromesso. Il tutto è ovviamente ancora in fase di studio ma il dubbio è stato sollevato e per tale motivo andrà approfondito nel tempo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Tatuaggi, come comportarsi in estate

Tatuaggi a rischio su persone con sistema immunitario compromesso

Fonte: Istock

Non è certo una bella notizia per chi ama i tatuaggi e sta pensando di farsene uno. Certe cose però è meglio saperle prima in modo da prevenire eventuali problemi di salute. Il caso di una trentenne scozzese che dopo essersi sottoposta ad un tatuaggio ha iniziato ad avvertire dei terribili dolori, ne è un caso. La donna dopo un doppio trapianto al polmone, seppur a distanza di tempo, ha infatti iniziato a soffrire di un dolore cronico ad anca, ginocchio e gamba e tutto dopo essersi fatta tatuare sulla gamba.
Per lei non era la prima volta, ma mentre il primo tatuaggio era andato bene, il secondo l’ha portata a dei dolori che è stato possibile curare solo dopo tre anni di sofferenze.
I medici, dopo aver studiato il caso hanno riscontrato la causa proprio nel tatuaggio, sostenendo che il sistema immunitario compromesso della donna ha mal risposto al tatuaggio.
È emerso così il primo caso di miopatia infiammatoria insorta come complicazione dopo un tatuaggio. Un caso che ha spinto i medici a sconsigliarli a chi ha subito tatuaggi e soffre di morbo di Chron, lupus, dermatite reumatoide o diabete.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Tatuaggi dedicati al caffè

Le possibili correlazioni causa-effetto ovviamente non sono certe al 100% ma nel dubbio, chi soffre di problemi legati al sistema immunitario dovrebbe almeno consultarsi con il proprio medico e pensare più a lungo degli altri, prima di sottoporsi ad un tatuaggio.