Home Senza categoria

Il colore dei tatuaggi è pericoloso?

CONDIVIDI

tatuaggi coloratiUltimamente il mondo dei tatuaggi è sempre più spesso un argomento di discussione e questo per via delle tante notizie che emergono costantemente dai vari studi effettuati su questo settore. L’ultimo in ordine di tempo è quello secondo cui il colore usato per i tatuaggi oltrepasserebbe la pelle entrando nel sangue e raggiungendo i linfonodi.

L’inchiostro dei tatuaggi è pericoloso una volta entrato in circolo?

Grazie alla luce di sincrotone, il miscroscopio più avanzato che ci sia, è emerso che il colore usato per i tatuaggi entra in circolo. In realtà, questa era una cosa che in qualche modo si sapeva già. Ciò che invece non era ancora stato considerato, e che è emerso da uno studio effettuato da Ines Schreiver dell’istituto federale tedesco, è che essi viaggino a livello di nano particelle, portando quindi a delle variazioni non prevedibili.
Al momento si sa solo che la migrazione di queste nano particelle giunge fino ai linfonodi, colorandoli e provocandone un rigonfiamento. Non è ancora noto se possono esserci problemi per la salute o danni per gli organi e, a tal proposito, sono già in corso dei nuovi studi per approfondire l’argomento. Di certo ci vorranno diversi anni per appurare se un tatuaggio può creare o meno problemi alla salute. Una reazione positiva nell’immediato, infatti, non è una prova sufficiente. L’organismo potrebbe subire delle alterazioni in grado di manifestarsi solo dopo diverso tempo.

Questa nuova scoperta pone sicuramente l’accento su un aspetto che in tanti sono soliti non considerare. Se, sempre più spesso, ci si preoccupa di affidarsi a tatuatori seri e conosciuti, per essere certi sulla sterilità degli attrezzi, quasi nessuno si preoccupa della composizione dei colori. Oltre ai pigmenti dei colori, ci sono infatti altre sostanze che entrando in circolo possono causare problemi. Tra queste ricordiamo il cobalto, il biossido di titanio e sopratutto il nichel cui molte persone sono allergiche. È sempre bene quindi ponderare con attenzione la scelta di effettuare un tatuaggio e se si sospettano allergie (come quella al nichel) sarebbe meglio interpellare prima il proprio medico ed effettuare una prova minuscola in un punto del corpo, onde evitare spiacevoli inconvenienti.