Home Attualità

Tiziano Ferro lancia un appello contro lo Yulin Festival

CONDIVIDI
Fonte: instagram/tizianoferroofficial

Tiziano Ferro contro lo Yulin festival. Ecco il suo appello.

Sempre più nel sociale, Tiziano Ferro ha deciso di dire la sua sul consumo di carne di cane in Cina. Una triste realtà che attraverso lo Yulin Festival porta ogni anno alla terribile morte di tantissimi cani. Il cantante, sensibile all’argomento, ha prontamente accolto l’appello della Onlus “Animalisti italiani” postando un video sul proprio account Instagram dove ha spiegato i motivi per cui questa barbarie andrebbe terminata una volta per tutte.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Tiziano Ferro replica al ministro Fontana: “Non voglio supporto”

Tiziano Ferro e l’appello contro lo Yulin Festival ed il consumo di carne di cane

Fonte: Instagram.com/tizianoferroofficial

È un appello sentito quello lanciato da Tiziano Ferro in merito allo Yulin Festival. Una realtà per la quale ogni anno tantissimi cani vengono uccisi brutalmente. In Cina, infatti, come in altre zone del mondo, il consumo di carne di cane è quasi la normalità ed esso avviene in modo barbaro e con scarsissime norme igieniche. Il cantante, insieme alla Onlus Animalisti Italiani, ha quindi cercato di sensibilizzare il proprio pubblico con un post sentito nel quale attraverso un video messaggio spiega la situazione e come agire per cercare di fermarla. Di seguito il suo appello:

VIDEO NEWSLETTER

“Ogni anno nella festa nazionale di yulin in Cina, più di 10000 cani vengono brutalmente torturati e massacrati e a causa delle povere condizioni igieniche più di 3000 persone muoiono di rabbia. Animalisti italiani e anche io vi chiediamo di sostenere quest’iniziativa e chiediamo sopratutto all’ambasciata cinese in Italia di aiutarci a fermare questa barbarie. Perché la civiltà possa regnare”

Il cantante prosegue lasciando sotto il video tutte le indicazioni per dire basta. Per iniziare, nella giornata di oggi, 21 Giugno, dalle 10:00 alle 12:30, davanti all’ambasciata Cinese di Roma di via Bruxelles è previsto un presidio di protesta, organizzato proprio dalla Onlus “Animalisti italiani” ed il cui scopo è quello di porre fine, una volta per tutte, allo Yulin Festival.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Tiziano Ferro, il matrimonio e un figlio

Come lo stesso Tiziano, spiega nel suo post a riguardo, l’idea è quella di chiedere l’intervento del governo cinese al fine di abolire definitivamente il consumo di carne di cane e di gatto. Cosa già avvenuta in altri posti come Hong Kong, le Filippine e Singapore.