Home Coppia

Coppia: i 3 segni che siete pronti per una vacanza insieme

CONDIVIDI
Fonte: Istock

Voglia di partire con la tua dolce metà? Scopri se siete pronti per affrontare la prima vacanza insieme.

Quando si inizia una relazione, l’innamoramento e l’attrazione fisica rendono ogni cosa più magica tanto che, se si sta insieme da poco e le vacanze sono ormai alle porte, un periodo di vita a due nella quale condividere tanti momenti romantici è un sogno ad occhi aperti al quale è difficile resistere.
Purtroppo non sempre il primo viaggio insieme riesce ad essere all’altezza delle aspettative e questo perché una vacanza cambia le dinamiche e i ritmi, portando entrambi a mostrare parti di se che normalmente non vengono messe in gioco. Una sorta di prova del nove dalla quale si può uscire sconfitti ma anche vittoriosi e che, trattandosi appunto di una vacanza, potrebbe risultare davvero difficile da gestire, specie se le scoperte sull’altra persona, oltre a non essere del tutto piacevoli dovessero essere troppe.
Come fare, quindi, a capire se si è effettivamente pronti a partire insieme? In genere si pensa che per concedersi un paio di settimane da un’altra parte sia necessario avere una frequentazione piuttosto lunga alle spalle. In realtà, però, anche da diversi studi sull’argomento, è emerso che anche dopo soli tre mesi di amore, la vacanza potrebbe essere utile, mostrando da subito come funziona la coppia di fronte a situazioni diverse dal solito. Perché il tutto funzioni, però, è meglio individuare da subito alcuni “segni” in grado di dire se si è veramente pronti per questo salto nel buio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Siete pronti per andare a vivere insieme?

Ecco i segni che possono dirci se si è pronti per una vacanza a due

Fonte: Istock

La confidenza. Questo è il primo elemento che non può mancare a una coppia che sta per dedicarsi a una vacanza a due. Specie se si sceglie di dormire insieme, infatti, essere in sintonia e vivere la storia senza particolari ansie, è una delle basi indispensabili per un’esperienza positiva. Dopotutto in vacanza si sta insieme tutto il giorno, condividendo gli spazi vitali e il proprio tempo. Questo implica quindi un rapporto che abbia già superato i primi imbarazzi e nel quale ci si possa sentire liberi di esprimersi liberamente e senza troppe finzioni.

Interessi in comune. Dovendo vivere insieme ogni esperienza, è di vitale importanza avere degli interessi in comune da scegliere come punti principali sui quali concentrarsi nel momento in cui si scelgono meta e tipo di vacanza. Due persone con ritmi del tutto diversi o che vivono il concetto di relax in modo opposto, molto difficilmente riusciranno a godere del tempo passato insieme. Prima di partire, quindi, è sempre meglio confrontarsi sull’argomento, esprimere sinceramente cosa ci si attende e cercare di trovare dei punti comuni da far combaciare e ai quali unire, sempre d’accordo, anche qualche attività che pur interessando in modo particolare solo a uno dei due, all’altra persona risulti almeno curiosa.

Sapersi divertire insieme. Se siete una coppia in grado di cogliere il lato divertente di ogni situazione, andare in vacanza potrebbe essere un motivo di maggior unione. Durante un viaggio, infatti, capita quasi sempre qualche contrattempo e spesso è proprio nelle situazioni problematiche o inattese che le coppie, prese dal nervosismo, finiscono con lo scoppiare. Sapersi divertire anche nei momenti più strani o difficili, invece, renderà anche quei momenti un ricordo da portare con se e del quale ridere insieme ogni qual volta tornerà alla memoria.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Coppia: scoperti i 5 tratti che accomunano le persone infedeli

Cosa fare, quindi, in caso di dubbi? Se pur rispondendo ai tre segni di via libera per una vacanza insieme, i dubbi e la paura di muoversi troppo in fretta non sono passati, la soluzione può essere trovata in una piccola prova generale ovvero in un week end insieme. In questo sarà possibile farsi un’idea, seppur in piccolo, di ciò che ci si deve attendere da un periodo più lungo. Per farlo, non serve andare lontano, anche in un luogo vicino, infatti, vivere a stretto contatto da mattina a sera, sarà un banco di prova più che sufficiente.