Home Psiche

I 6 consigli di un mentalista che potrebbero cambiarti la vita

CONDIVIDI

Fabien Olicard è un Youtubeur con oltre 750.000 abbonati sul suo canale, con i quali condivide i suoi consigli di mentalista che semplificano la vita, ecco come superare una fobia e altri 5 interessanti suggerimenti su questioni che fanno parte della vita quotidiana.

Fabien Olicard è l’ autore di ‘Il tuo cervello è decisamente straordinario’ l’estensione di ‘Il tuo cervello è straordinario’, libro pubblicato l’anno scorso. Questo nuovo libro riunisce 50 tecniche da mentalista intese a semplificare la vita quotidiana spiegate con semplicità e pedagogia. Eccone sei!

1 – come interrompe le chiamate indesiderate.

Tutti noi abbiamo ricevuto almeno una volta una telefonata da una compagnia che stava cercando di venderci qualcosa. I più fortunati hanno ricevuto solo poche chiamate di questo tipo, i meno fortunati invece vengono costantemente disturbati. Se sei tra questi non dire mai che non hai il tempo di parlare con il tuo intervistatore, altrimenti verrai richiamato in un altro momento. Inoltre, non riagganciare in faccia alla persona dall’altra parte del filo, ti metterebbe nella lista dei numeri da richiamare più tardi. Fabien Olicard sostiene semplicemente di non rispondere a nessuna delle domande poste, incluso il semplice “come stai?” Non devi mostrare alcun segno di interesse o nemmeno spiegare perché non sei interessato, perchè non potrai mai vincere contro chi ti chiama.

L’idea è di spiegare che non sei colui che prende decisioni, che non sei responsabile degli acquisti, se si tratta di prodotti puramente materiali, o degli abbonamenti, delle utenze e così via. Per esempio, sentiti libero di affermare che è il tuo datore di lavoro che paga i tuoi abbonamenti telefonici e Internet se ti sta chiamando una compagnia telefonica. Automaticamente, sapendo che non sta parlando con la persona che ha un potere d’acquisto, il tuo interlocutore si arrenderà immediatamente. A quel punto, specifica solo che non vuoi più essere richiamato e aggiungi che dovresti essere nell’elenco dei numeri delle persone che non vogliono essere sollecitate.

2 – Come negoziare un aumento di stipendio

Vuoi guadagnare di più? Non parlare in nessun caso del tuo assoluto bisogno di guadagnare di più, ma spiega che hai acquisito molte abilità dal tuo arrivo nella società, che hai molta più responsabilità rispetto al passato e metti il ​​tuo valore professionale sul tavolo. Tutto questo, inoltralo direttamente alla persona responsabile degli aumentarti, e non ad un intermediario. Sii chiaro, conciso, specifico, senza sembrare arrogante. Convinciti, se non è già del tutto vero, che meriti assolutamente di guadagnare di più per stimolare la tua determinazione lavorativa. Se il tuo supervisore non si arrende immediatamente alle tue esigenze, il che avviene raramente, non smontare le tue convinzioni. Ripeti immediatamente le motivazioni che avvalorano la tua richiesta. Ti ricordi? Le tue nuove competenze, le tue responsabilità, il tuo valore nel mercato del lavoro. In caso di fallimento, puoi compensare questo rifiuto di aumento con potenziali giorni di vacanze aggiuntivi, o bonus. Un’altra possibilità: chiedi al tuo interlocutore di cosa necessita per concederti questo aumento, prima di ripetere le condizioni invocate specificando che, nel momento in cui le raggiungerai quegli obiettivi, il tuo stipendio verrà automaticamente incremementato.

3 – Come imparare un testo a memoria

Leggi il testo che ti interessa interamente per due volte, concentrandoti sul suo significato, comprendendolo globalmente e cercando nel dizionario parole che non conosci. Copia l’intero testo una volta o due, quindi leggi ad alta voce una o due volte. Avrai attraversato il testo in tre modi diversi. Cerca parole chiave, parole che diano senso alle frasi. Tenta di trovare collegamenti logici (che sembreranno comunque assurdi) tra i pezzi di frasi, come se fossero dei ponti. Infine, leggi il testo ripetendo le frasi davanti ai tuoi occhi. Capirai che già conosci le parti!

4 – Superare una fobia

Se sei di fronte al grilletto della tua fobia, e senti di iniziare a farti prendere dal panico, descrivi esattamente cosa ti circonda, il luogo, le persone con cui stai parlando, ad alta voce o chiudete gli occhi e raccontate la vostra giornata del giorno prima, interamente, da quando siete saltati giù dal letto, ciò vi aiuterà a distogliere l’attenzione dalla fonte della paura. Per superare definitivamente la  paura, Fabien Olicard consiglia di consultare un ipnoterapeuta riconosciuto, se invece vuoi superare la tua fobia da solo, la chiave sta nel sottoporsi gradualmente a dosi di stress controllate. Per prima cosa, prendi l’abitudine di immaginare di essere di fronte alla tua fobia, su base regolare. Poi vai al prossimo passo. Dopo che avvertirai che la tua paura è svanita nella tua immaginazione, inizia a fissare di volta in volta un‘immagine della tua fobia. Quando riuscirai a guardare e anche a toccare le foto senza avvertire ansia, prova ad affrontare fisicamente la tua fobia, poco a poco, ovviamente sempre accompagnata da una persona premurosa. A forza di sforzi, un giorno, sarai libero dalla tua fobia!

Potrebbe interessarti anche—>Psiche: idrofobia quando è l’acqua a fare paura

5 – Bluffare adeguatamente nel poker

La chiave del successo sta nel conoscere se stessi, e tutti i nostri tic. Per questo, riprendi alcune delle tue partite di pocker e analizza attentamente le tue espressioni, movimenti e posture che fai mentre giochi. Diventerete consapevoli delle vostre espressioni facciali, dei vostri gesti, delle vostre parole, che userete come strumenti per ingannare gli avversari. Fai sempre la stessa faccia quando scopri di avere una coppia? Tienila bene in mente e poi falla anche quando non hai nulla in mano per ingannare gli altri giocatori, specialmente se ti conoscono bene. Fabien Olicard consiglia di essere il più possibile imprevedibili, utilizzando lo stesso tic o la stessa frase quando si hanno in mano carte buone , o niente, per destabilizzare i giocatori che sono di fronte. I tuoi bluff diventeranno molto difficili da rilevare.

6 – Capisci quando provano a manipolarti

“Ancora non ti decidi a farlo?  9 volte su 10, funziona! “. Quando ti parlano di figure e in particolare di numeri che arrivano dal nulla, stanno cercando di spingerti a fare qualcosa. Non esitare a prestare attenzione e chiedi da dove provengono esattamente quelle cifre! Allo stesso modo, per spingerti a fare o meno qualcosa, il manipolatore non esita a usare frasi come “tutti pensano / fanno così”, per insinuare l’idea che se un gran numero di  persone lo fanno o lo pensano, si vede che è qualcosa di vantaggioso. Questo è ovviamente sbagliato. Fabien Olicard spiega che il manipolatore tende a farti credere che sei tu a scegliere ponendoti di fronte a due scelte che lui stesso ha definito! Ad esempio: “Se non vuoi mangiare giapponese, puoi mangiare cinese o coreano!” Niente ti impedisce di mangiare messicano, che il tuo interlocutore ha pensato bene di non menzionare. Non dimenticare mai che ci sono sempre altre scelte rispetto a quelle che ti prospettano.

Potrebbe interessarti anche—>Psiche: 6 casi in cui è meglio andare in terapia