Home Psiche

5 consigli utili per dire addio alla sonnolenza

CONDIVIDI
sonnolenza
iStock Photo

Poche e semplici abitudini per cambiare la propria giornata e smetterla di sentirsi perennemente assonnati. Pronta per dire addio alla sonnolenza?

Svegliarsi la mattina è una vera e propria impresa? Capita a tutti, per alcuni però la cosa può rivelarsi un incubo senza pari e quella sonnolenza provata quando si è ancora nel letto rischia di trasformarsi nell’inseparabile compagna di un’intera giornata.

Come agirare l’ostacolo o, meglio, risolvere definitivamente il problema? Tutto sta a quanto pare nell’affidarsi ad alcune semplici ma efficaci sane abitudini. Scopriamo insieme di che cosa si tratta.

Segreti per sconfiggere la sonnolenza

sonnolenza
iStock Photo

Una ricerca condotta da un team di esperti di varie università americane e pubblicata sulla US National Library of Medicine National Institutes of Health, illustra alcune semplici abitudini da inserire nella propria routine per garantirsi di dormire bene e non interrompere il ciclo del sonno durante la notte, i due aspetti veramente decisivi per garantirsi un sonno veramente ristoratore. Vi illustriamo le 5 principali:

1 – Luce

Accendere la luce o, ancora meglio, aprire le persiane e godere del sole può sembrare una sofferenza grtuita ma è invece un metodo infallibile per metter subito in moto l’organismo. L’orologio biologico del corpo si resetta e il ritmo circadiano si riequilibra. Per lo stesso motivo sarebbe bene evitare di dormire in ambienti troppo luminosi o utilizzare tablet, smartphone e affini prima di coricarsi.

2 – Cibo

Pasti serali troppo pesanti o troppo vicini all’ora in cui si deve andare a letto sono da evitare poiché mettono sotto pressione lo sfintere esofageo esponendoci al rischio di bruciori di stomaco che potrebbero svegliarci.

3 – Alcol

Bere alcolici prima di andare a dormire attiva un metabolismo che ci rende soggetti a mal di testa, incubi e risvegli notturni.

4 – Routine del sonno

Le abitudini fanno bene. Andare a letto sempre alla stessa ora e dormire un numero congruo di ore, né troppe né troppo poche, ci permette di non stressare il ritmo circadiano

5 – Ambiente

Un buon riposo prevede un luogo adeguato in cui esser consumato. Un ambiente con la giusta temperatura, silenzioso e poco luminoso è l’unico in grado di garantire un sano riposo.