Home Gossip

Principe Harry e Meghan Markle in dolce attesa?

CONDIVIDI

Nelle ultime ore nel Regno Unito si stanno rincorrendo molte voci sulla pressunta gravidanza in corso di Meghan Markle, che stando ai rumors dovrebbe dare alla luce il suo royal baby, tra 12 settimane.

Ma la scelta della destinazione della luna di miele sta facendo ricredere un pò tutti, ecco perchè.

Megan Markle e il Principe Harry in dolce attesa?

La coppia non ha certo fatto mistero del fatto che gli piacerebbe costruire una famiglia tutta loro. Durante un’intervista fatta nei giorni successivi il loro fidanzamento, la Mishal Hussain della BBC ha chiesto esplicitamente alla coppia quali fossero i loro programmi futuri in fatto di bambini a cui il principe Harry ha risposto:

“Certo, un passo alla volta e spero che avremo una famiglia nel prossimo futuro.”

In occasione di una recente visita a Belfast, Meghan Markle indicando una serie di articoli per bambini disse: “Sono sicura che a un certo punto avremo bisogno di tutto.”

Ma se viene confermata la notizia che la coppia si sta apprestando a vivere un’avventura africana per celebrare la luna di miele, la notizia della gravidanza sarà automaticamente smentita.

La luna di miele che smentisce la gravidanza

Hoanib Valley Camp in Kaokoland, Namibia

La scelta della destinazione della luna di miele della coppia dice molto sui loro piani per il cugino reale per il Prince George, la principessa Charlotte e il nuovo arrivato Prince Louis, dicono gli esperti.

Si dice che il principe Harry e la sua futura sposa stiano prendendo in considerazione un’avventura africana per la loro luna di miele, dopo le nozze, che si terranno nel Castello di Windsor il 19 maggio. Se questa è la destinazione prescelta, dovranno aspettare almeno tre mesi prima di concepire un figlio.

Il Botswana, meta già visitata dalla coppia e che è imasta nel loro cuore, luogo in cui il Principe Harry acquistò il diamante gigante per l‘anello di fidanzamento di Meghan, è stato indicato come una possibile destinazione. Altre fonti invece rivelano che il Mapula Lodge da 500 sterline a notte in Namibia è la meta dei loro desideri.

Che cosa c’entra questo con Meghan che porta in grembo un bambino reale? Malaria, ecco cosa! Entrambi questi paesi presentano un alto rischio di infezioni portate da zanzare, che secondo gli esperti aumentano le probabilità di aborto di una futura mamma.

Inoltre i farmaci anti-malaria che Meghan dovrebbe assumere prima della partenza, potrebbero anche rappresentare un rischio per un nascituro.

Quindi, il luogo nel quale decideranno di trascorrere i loro primi giorni da coppia sposata, potrebbero dire molto sui loro piani famigliari.

Gravidanza e viaggi in Africa

Il dott. Pat O’Brien, portavoce del Royal College of Obstetricians and Gynecologists, ha dichiarato al Sun: “Le donne che viaggiano in un’area a rischio di malaria dovrebbero evitare di rimanere incinte perché i farmaci antimalarici non sono protettivi al 100%, inoltre possono essere dannosi per il bambino se assunti al momento del concepimento o nei primi tre mesi di gravidanza” inoltre afferma che “Se una donna pensa di essere incinta ed è preoccupata per i sintomi della malaria dopo essere tornata da un paese ad alto rischio, dovrebbe consultare immediatamente un medico e informarlo dei suoi recenti viaggi”.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda alle donne di evitare gravidanze mentre si trovano in aree a rischio di malaria ed evitare tali paesi se già si aspetta un bambino, poichè i farmaci antimalarici non sono efficaci nel 100% dei casi, come dicono gli esperti:

“Essere consapevoli dei rischi della malaria sia per la madre che per il bambino è importante per le donne in gravidanza o che pianificano una gravidanza […] L’infezione da malaria comporta gravi rischi sia per la madre che per il bambino, tra cui aborto spontaneo e parto prematuro pertanto le donne in gravidanza dovrebbero recarsi nei paesi a rischio di malaria solo se il loro viaggio è essenziale. Inoltre le donne incinte hanno maggiori probabilità di contrarre la malaria perché la loro immunità a qualsiasi infezione è più bassa”

Secondo le linee guida del Royal College of Obstetricians, Ci sono tre farmaci raccomandati ai viaggiatori per prevenire l’infezione: doxiciclina, atovaquone / proguanile e meflochina.

La meflochina è generalmente raccomandata alle donne in gravidanza, ma se si è nelle prime 12 settimane di gravidanza o si sta allattando al seno sarebbe meglio consultare uno specialista prima di assumere un farmaco antimalarico, e prima di pensare a concepire un bambino bisognerebbe attendere 3 mesi, il tempo necessario affinchè i farmaci antimalarici vengano smaltiti completamente. Ci vogliono tre mesi per smaltire la meflochina, una settimana per la doxiciclina e due settimane per l’atovaquone / proguanile.

La malaria si diffonde tramite il pizzico delle zanzare. Quando le zanzare mordono, trasferiscono i parassiti della malaria nel flusso sanguigno della persona, facendoli ammalare. Tra i primi sintomi ci sono brividi, febbre, sudorazione, mal di testa, nausea, vomito, diarrea, anemia, dolori muscolari, convulsioni e sangue nelle feci, che possono essere scambiati per banale influenza, rendendola difficile per i medici da diagnosticare in un primo momento.

Ti potrebbe interessare anche—>Royal Wedding: l’abito di Meghan Markle sarà bianco?