Home Attualità

Allergie primaverili: come difendersi

CONDIVIDI
Fonte: Istock

Con l’arrivo della primavera, si segna anche un appuntamento meno piacevole, quello con le allergie.

Il detto è “Aprile dolce dormire” è forse è anche vero visto che, complice anche l’ora legale, il sonno si è fatto più incombente per tutti, rendendoci un po’ più stanchi.
L’entrata del nuovo mese però ha anche richiami meno bucolici, sopratutto per chi soffre di allergie.
Si, perché con l’arrivo dei primi caldi, lo sbocciare dei primi fiori e la voglia di uscire all’aperto ed immergersi nella natura, le allergie sono pronte ad assalire chi ne soffre, rendendo il respiro e la vita di tutti i giorni un po’ più difficili. Oggi, quindi, cercheremo di scoprire i metodi per contrastare quanto più possibili eritemi e starnuti in modo da poter godere tutti quanti dell’arrivo della primavera.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Stop allergie in gravidanza con i rimedi naturali

Come difendersi dalle allergie primaverili

allergie primaverili
Fonte: Istock

Nonostante quest’anno sia stato finora favorevole per i soggetti allergici, visto che nevi e piogge hanno tenuto lontani i vari pollini, l’arrivo della primavera sta per porre fine al periodo di calma per dare inizio a quello in cui starnuti ed occhi gonfi saranno la regola.
Purtroppo, come molti studiosi ribadiscono sempre più spesso, le allergie una volta innescate rimangono per sempre. Queste sono il frutto di un mix di cause date da predisposizione genetica, inquinamento e fattori scatenanti che finiscono col rendere allergica una persona.
Seppur non curabili, però, oggi ci sono diversi modi per fronteggiarle, riducendo di molto i fastidi.

Per cominciare vediamo alcune regole basilari da seguire sempre:

  • Areare gli ambienti all’alba e alla sera, quando i pollini calano
  • Prediligere vacanze al mare o in montagna
  • Evitare di praticare sport all’aperto
  • Stare lontani da sostanze pericolose per gli allergici come i detergenti o la polvere
  • Curare l’alimentazione evitando cibi allergizzanti
  • Quando si è in macchina, tenere i finestrini chiusi
  • Se si va in moto, proteggere occhi e bocca

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Mangiarsi le unghie, salva dalle allergie

Va inoltre ricordato che in caso di allergie conclamate ci sono gli antistaminici che non provocano più sonnolenza come un tempo e, se il medico curante lo ritiene opportuno, esistono anche dei vaccini sub linguali che possono rendere gli allergici più resistenti. Infine, esistono anche rimedi alternativi (sempre previa consultazione medica) come il Ribes nigrum, da assumere fin dall’inverno per arrivare più pronti in primavera.