Home Dieta e Alimentazione

Come far dimagrire le braccia: i trucchi per averle più snelle e toniche

CONDIVIDI

braccia magre

Avere delle braccia magre e toniche è il sogno di moltissime donne che, con l’avvicinarsi dell’estate, temono già il momento in cui si troveranno ad indossare camicie senza maniche e canotte.
Purtroppo il problema delle braccia grosse o poco toniche è molto più diffuso di quanto non si creda e quando eccessivo rischia di diventare un vero e proprio problema, rendendo la vita più difficile a chi si trova a doverlo affrontare. Oggi, quindi, noi di chedonna.it cercheremo di approfondire l’argomento, illustrando le varie situazioni e le potenziali soluzioni. Perché, all’estate mancano ancora alcuni mesi nei quali ci si può concentrare al fine di realizzare il sogno di avere braccia finalmente magre e scolpite.

Perché si hanno le braccia grosse e flaccide

I problemi principali di chi non ama le proprie braccia si possono riassumere in due categorie, quella delle braccia flaccide e quelle delle braccia troppo grosse. Ovviamente esiste anche il caso in cui ci si trovi con entrambe le problematiche e, di conseguenza, con un maggior lavoro da fare per arrivare all’obiettivo di avere delle braccia da poter sfoggiare senza più problemi.

braccia a tendinaMa partiamo dall’inizio: Chi ha le braccia flaccide, può trovarsi in questa condizione per la naturale perdita di tono nella zona (cosa che alle volte capita), perché reduce da una dieta lampo o perché ha perso davvero molti chili con il solo aiuto della dieta e senza fare alcun tipo di attività fisica.
In questi casi, l’unica soluzione arriva dagli esercizi che andranno svolti con costanza e determinazione e che varieranno di intensità in base all’entità del problema. Inutile dire che in caso di rilassamenti davvero importanti, lo sport, specie se casalingo, porterà a dei miglioramenti ma non farà i miracoli.
Chi, invece, ha le braccia grosse può averle così per costituzione o per un eccesso di peso. In questo caso la prima cosa da fare è quella di mettersi a dieta, cercando di perdere i chili in eccesso. Nel farlo occorre ricordare che le diete lampo, specie in questo caso, sono assolutamente da bandire.
Un dimagrimento troppo rapido, infatti, andrebbe a creare uno svuotamento al livello delle braccia, cosa che si tradurrebbe nel tanto odiato effetto tendina cui tutte cercano di sfuggire.
Quindi, dieta sì ma moderata e senza troppe restrizioni.

Chi non ne ha mai seguita una potrà iniziare riducendo di un po’ le porzioni, eliminando gli alimenti troppo grassi, gli zuccheri, i salumi, i cibi confezionati ed il sale. Il tutto andrà unito alla sana abitudine di bere tanta acqua, indispensabile sia per evitare il ristagno di liquidi nei tessuti che la formazione della cellulite che tende a formarsi spesso anche sulle braccia.
Come già detto nell’articolo su come far dimagrire la pancia, non esistono diete in grado di farci dimagrire in punti precisi ma è possibile modellarsi attraverso esercizi specifici e ciò vale anche per le braccia. Ovviamente, ai pesi e agli esercizi che si andranno a svolgere è sempre meglio affiancare anche qualche sessione di corsa o di attività analoga, in grado di migliorare la circolazione e di accelerare il metabolismo.

pesi bracciaChe attività fisica svolgere per ottenere i risultati migliori

Quando si parla di attività fisica è sempre meglio ricordare che, oltre a far dimagrire, lo sport serve ad aiutarci a modellare le varie parti del corpo, portandoci ad avere un fisico il più possibile simile a ciò che desideriamo. E il termine “il più possibile” non è casuale. Per star bene con se stesse, infatti, è importante anche avere ideali raggiungibili. I risultati che si possono ottenere dipendono infatti sì dalla costanza e dall’impegno ma anche dal punto dal quale si parte. Ciò che è bene ricordare è che la cosa che conta di più non è diventare come tal modella o con il fisico che abbiamo visto su una copertina o che sogniamo da sempre, ma vivere ogni giorno per diventare la versione migliore di noi stesse. Questo, unito ad una sana alimentazione e al giusto esercizio porta a sentirsi gratificate e a star sempre meglio nell’abito della nostra anima che è appunto il corpo che abbiamo e che va amato e rispettato sempre, anche quando non si è al meglio della forma.

Chiusa questa parentesi, indispensabile per non scoraggiarsi al primo risultato diverso da quello che ci si aspettava magari erroneamente, passiamo alle attività da svolgere per avere delle braccia snelle e toniche.
Ovviamente le cose da fare non sono sempre le stesse ma variano in base alle esigenze personali. Nel caso delle braccia, ad esempio, ci sono gli esercizi che aiutano a farle dimagrire più in fretta, quelli che le tonificano e quelle che le rendono muscolose. Chi si fa seguire da un personal trainer, quindi, dovrà essere prima di tutto ben decisa su ciò che desidera e subito dopo chiara sugli obiettivi che vuole raggiungere con chi sceglierà come tutor. Solo in questo modo si otterranno le schede giuste ed in grado di far arrivare al risultato desiderato.

Gli esercizi da fare per braccia magre e toniche

Vediamo ora che esercizi svolgere per avere delle braccia più snelle e toniche. Chi necessita di perdere qualche chilo, deve associare delle attività che le diano modo di muoversi e di bruciare qualche caloria. In questo modo si otterrà più facilmente il dimagrimento desiderato.
nuotoNel caso delle braccia, le attività più adatte sono senza dubbio la corsa e il nuoto. Entrambi infatti agiscono sui muscoli delle braccia aiutandole a snellirsi, a rafforzarsi e a tonificarsi. Nel caso del nuoto, però, è bene ricordare che se non si desiderano muscoli pronunciati bisogna limitarsi al livello amatoriale.

Andando agli esercizi, generalmente vengono usati i pesi in modo da rafforzare i muscoli e da avere più tonicità.
Se siete a casa, potete iniziare con delle bottiglie d’acqua da mezzo litro andando ad aumentare con pesi da uno o due chili. L’importante è non forzare troppo e andare avanti gradualmente. L’ideale è riuscire a svolgere gli esercizi senza troppa fatica, iniziando a sentire lo sforzo solo durante l’ultima ripetizione. Se si è alle prime armi e non si è mai lavorato con i pesi, all’inizio è consigliabile svolgere gli esercizi senza nulla, in modo da capire che resistenza si ha e poter decidere più facilmente che peso utilizzare.

  • A questo punto, per tonificare si può iniziare da un’esercizio semplicissimo che consiste nel posizionarsi a gambe divaricate e, iniziando da una posizione in cui si tengono le mani lungo il corpo, sollevandole fino alle spalle ed ancora sulla testa.
  • Un’altro esercizio, invece, consiste nel tenere le braccia lungo i fianchi, piegandole molto lentamente, il tutto stando ben attente a tenere i gomiti ben fermi.
  • Se oltre a tonificare, si desidera anche rafforzare i muscoli, allora le flessioni saranno l’esercizio da non far mancare mai alla propria scheda personale.
  • E se si odiano i pesi? Nel video a seguire ci sono diversi esercizi che lavorano sfruttando semplicemente la forza di gravità. Inizialmente sembrano molto semplici ma a fine esercizio le braccia bruceranno come dopo una sessione di pesi.

Perché gli allenamenti abbiano effetto è necessario svolgerli almeno tre volte la settimana, facendo due o tre ripetizioni per ogni esercizio, il tutto con una breve pausa tra una ripetizione e l’altra.
È bene ricordare che, per crescere, il muscolo ha bisogno anche di riposo, quindi non si deve mai puntare ad allenamenti ultra intensivi per giungere prima al risultato ma limitarsi a far bene ciò che spetta, rispettando anche i momenti di riposo, indispensabili per la costruzione del muscolo. Infine, se l’allenamento si protrae oltre la mezzora è consigliabile fare uno spuntino che contenga sia carboidrati che proteine, necessari per la crescita del muscolo. In caso di sessioni più prolungate ed intensive, anche l’alimentazione andrebbe modificata, valutando, possibilmente insieme ad un nutrizionista, la giusta dose di macro nutrienti da consumare.

crema bracciaMantenere elastici i tessuti

Infine, specie se si è a dieta e si prevede di perdere diversi chili, non va dimenticata l’importanza di rendere la pelle il più possibile elastica. Via libera quindi a creme elasticizzanti e rassodanti che in questa particolare fase si rendono indispensabili per il raggiungimento di braccia perfettamente in forma. Al tutto è sempre bene aggiungere anche qualche crema anti smagliature. In questi casi può essere utile anche un semplice olio di mandorle.
Seguendo queste dritte, in due o tre mesi i primi risultati dovrebbero già essere ben visibili, regalando braccia più magre e soprattutto più toniche, pienamente in forma per l’estate.