Home Capelli

Tendenze capelli: cosa è e come si fa l’hair contouring

CONDIVIDI
iStock Photo

Che cosa vi viene in mente se vi diciamo la parola contouring? Probabilmente una cascata di altri termini tra cui make up (o forse trucco, se siete più inclini all’uso dell’intaliano), luci, ombre, illuminante, blush e, soprattutto, terra. Il contouring è nota infatti come quella tecnica di make up che, attraverso un gioco di luci e ombre creato con terra e illuminante, riesce a ridonare tridimnsionalità ai lineamenti del volto appiattiti dall’uso del fondotinta, andando a mimetizzarne i difetti ed esaltarne i pregi.

Vi spieghiamo meglio tutto ciò in Contouring: cos’è e come si fa in base alla forma del viso, un dettagliatissimo articolo in cui vi sveliamo al meglio tutti i segreti di questa tecnica di make up e i trucchi per sfruttarla al meglio in base alla forma del vostro volto e alle vostre personalissime esigenze. Oggi però vogliamo mostrarvi come il contouring sia divenuta un’arma tanto popolare e potente da essersi evoluta in una vera e propria molteplicità di applicazioni, tra cui quella nel mondo della cura dei capelli.

Come accade sempre con i termini che definiscono un concetto o, più in generale, un qualcosa destinato ad avere grande successo, anche contouring è un vocabolo il cui significato si è oramai esteso, finito per indicare tutti quei giochi di ombra e luce dedicati a equilibrare ed esaltare delle forme. Ecco perché oggi parliamo di contouring labbra, contouring naso e, ovviamente, contouring capeli: ogni dettaglio del nostro corpo può esser rimodellato grazie a un meticoloso gioco di charoscuri.

iStock Photo

Noi donne sappiamo da sempre, del resto, come i capelli giochino un ruolo chiave nel definire ed esaltare i dettagli del nostro viso e gli esperti del settore conosono da immemore tempo il ruolo di spicco giocato dalla scelta del colore nel valorizzare incarnato e colori in generale di ogni signora e signorina. La nascita del contouring ha dato in pratica un nome a qualcosa che i parrucchieri facevano da sempre: riequilibrare e mettere in risalto i lineamenti del volto grazie a un gioco di sfumature più o meno chiare e luminose.

Ecco allora che il termine contouring sbarca anche nel mondo dell’hair style e invita noi donne a porci ancora una volta davanti allo specchio per decifrare le forme del nostro viso e scoprire poi come coronarle al meglio con colpi di sole, meches e giochi di colore.

Proprio come per il contouring classico, quello appartenente al mondo del make up, la levatura del risultato dipenderà infatti dalla capacità di individuare al meglio la forma basa rispetto alla quale possiamo classificare il nostro volto. Da lì sarà solo un gioco da colori da eseguire con perizia.

iStock Photo

Contouring capelli viso tondo

Noto anche come il classico viso a mela, guance ben tornite e distanza ridotta tra inizio del naso e attaccatura dei capelli lo caratterizzano.

L’obbiettivo in questo caso sarà dunque sfinare il viso e potremo farlo posizionando le tonalità più scure sulla parte bassa della chioma. I toni caldi, più chiari, pensati per dare luce al volto, si concentreranno tutti sulla parte alta del capo.

Una bella piega liscia aiuterà poi a esaltare il tutto e donare ulteriore verticalità.

Photo da GettyImages

Contouring capelli viso quadrato

E un volto che si caratterizza per lineamenti alquanto duri e spigolosi. Obbiettivo sarà dunque ingentilire il tutto.

Come fare? Qui si dovrà giocare su più livelli creando multi-tonalità tra il chiaro e lo scuro, quest’ultimo concentrato per lo più all’altezza di tempie e zigomi.

Una morbida piega a onde donerà poi un ulteriore tocco di gentilezza al volto.

Photo by Kevin Winter/Getty Images

Contouring capelli viso ovale

Eccoci ancora una volta alle presecon il volto perfetto: proporzionato, senza eccessiva durezza, morbido là doveserve, insomma, la rarità!

Qui ovviamente le possibilità sono numerose e tutte efficaci: divertitevi dunque a giocare con gradazioni sempre diverse puntando su grandi sfaccettature e molta luminosità.

Photo da GettyImages

Contouring capelli viso allungato

E’ il classico volto che ha bisogno di essere accorciato, l’esatto opposto del viso tondo. La fronte soprattutto tende a spiccare molto e andremo dunque a mimetizzarla concentrando i colori più scuri sulla parte alta del capo.

La parte sotto sarà dunque la più chiara e luminosa ma, mi raccomando, non esagerate poiché in un simile volto anche il mento è spesso importante. Se volete dunque giocarvi qualche elemento più lucente concentratelo nella zona centrale coì da allargare l’ovale del viso.

Photo by Jemal Countess/Getty Images for American Theatre Wing

Queste sono da considerare naturalmente combinazioni base: poiché a dicidere delle vostre sorti saranno le esperte mani del parrucchiere sappiate che costui potrà suddividere la vostra chioma in ben più di due porzioni come abbiamo fatto ora noi, giocando quindi con sfumature che passano dal chiaro allo scuro e viceversa in modo molto più sottile e variegato.

Come spiegato da Anna Romaniello, Color Specialist INOA L’Oréal Professionnel:

I toni più scuri si usano per stringere, quelli più chiari per riempire. Su un viso stretto e lungo, ad esempio, il tono più scuro va applicato nella parte alta della testa, per dare l’illusione che sia più corto. Ai lati, invece, bisogna riempire con colori più chiari, per valorizzare lo zigomo. Con un viso tondo si fa l’esatto contrario

E per quando riguarda i colori invece? L’hair contouring può essere gestito sia sui castani più scuriche sui biondi più chiari, ovviamente con i dovuti accorgimenti e con qualche picola variante.

Contoruing capelli biondi o castani

Partiamo dal presupposto che quando si parla di colorazione capelli sarebbe sempre bene tenersi vicine al proprio tono naturale, ovviamente però la voglia di cambiare può esserci e allora sarà bene attenersi ad alcune semplici regole.

Qualora ci trovassimo di fronte a una pelle abbastanza chiara e volessimo scurire i nostri capelli potremo optare per i toni caldi e avvolgenti del castano, come il cioccolato ad esempio. Se invece il nostro incarnato è più olivasto allora sarà decisamente meglio optare per un castano chiaro. E se invece volessimo schiarire? Il biondo segue regole a sè: su una carnagione più chiara sarà infatti bene optare per i biondi più freddi, con sfumature che vanno dal cenere al dorato, mentre per le ragazze dalla pelle più scura andranno benissimoi biondi caldi, come tutte le varianti del miele.

Scelto il colore base sarà poi tutto un gioco di sfumature, accostamenti tra le nuance più chiare e quelle più scure, concentrando ovviamente quest’ultime accanto alle aree del viso che vogliamo per qualche motivo mimetizzare e le prime vicino a quelle da esaltare o da rendere più evidenti.

Ma di tutto ciò non dovrete preoccuparvi: il contouring capelli non è infatti di certo una colorazione da fare tra le mura domestiche. Mai come in questo caso rivolgersi a un esperto appare più un obbligo che un’opportunità. Lasciate a lui dunque l’incombenza di posizionare le varie sfumature: con le conoscenze acquisite oggi, voi potrete divertirvi a bacchettarlo qua e là!