Home Dieta e Alimentazione

I latticini prevengono il tumore al colon retto

CONDIVIDI

Donna che versa il latte

Ormai da diversi anni si sente parlare del latte come di un alimento ritenuto indispensabile per alcuni e altamente dannoso per altri. Chi segue con attenzione le novità in campo alimentare sa bene come i latticini siano sempre più nel mirino di chi, trovandoli ricchi di grassi e di controindicazioni, tende ad eliminarli sempre più dalla propria alimentazione. Eppure, secondo l’ultimo rapporto del World Cancer Research Fund, proprio il latte avrebbe il potere di prevenire il cancro del colon retto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Big Breakfast: la nuova tendenza per perdere peso

Latte e formaggi, alleati nella prevenzione del cancro al colon retto

Le amanti di latte e formaggi, da oggi hanno un motivo in più per continuare a consumare con tranquillità il loro cibo preferito. Un dossier che si basa su 99 studi svolti negli ultimi sei anni ha infatti dimostrato che chi consuma latte e prodotti caseari ha meno possibilità di contrarre il cancro al colon retto.
Secondo i vari studi, la dose necessaria per diminuire di almeno il 13% il rischio di tumore è quella di 400 grammi al giorno di latticini. Una percentuale che va a braccetto con le grammature che, se aumentate, fanno abbassare i rischi.
Anche i formaggi sono stati segnalati in modo positivo. Sembra infatti che nei vari studi, chi ne consumava normalmente aveva casistiche di cancro più basse rispetto a chi non ne mangiava affatto.
I latticini, quindi, entrano tra i prodotti che, insieme a cereali integrali, frutta e verdura sono consigliati per il benessere del colon retto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Inverno, come alimentarsi correttamente per restare in forma

Un’informazione che ovviamente va valutata nel suo insieme e che non indica di incrementare all’infinito il consumo dei latticini. Dopotutto lo studio si è concentrato sul cancro al colon retto e ciò non esclude che il latte possa essere positivo su questo fronte e negativo su altri. Come sempre, in campo alimentare, la moderazione rimane la scelta migliore e mangiare poco di tutto resta il modo più sicuro di andare avanti senza problemi. Un’alimentazione a base di cereali integrali, frutta, verdura e carni magre o proteine tratte da alimenti vegetali, resta sempre la scelta ideale che chi vuole potrà unire al consumo di latte e formaggi, stando ovviamente sempre attenti al quantitativo di grassi.