Home Salute e Benessere Psiche Psiche: La paura di guidare da cosa deriva e come combatterla

Psiche: La paura di guidare da cosa deriva e come combatterla

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:30
CONDIVIDI
(istock)

La paura come sappiamo fa parte delle emozioni primarie  ossia quelle emozioni che sono presenti in noi fin dalla nascita. Essa è un’emozione importante perché modula il rapporto tra l’ambiente e l’organismo favorendo la sopravvivenza di quest’ultimo. Si manifesta quando l’organismo percepisce  uno stimolo dannoso o potenzialmente dannoso per l’organismo.

L’amaxofobia ovvero la paura di guidare

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:Psiche: Depurare la mente è possibile basta eliminare ciò che è superfluo

Alla paura fa seguito un’attivazione neurofisiologica che permette all’organismo di reagire allo stimolo attraverso l’attacco,  l’evitamento, la fuga o anche attraverso un blocco. La paura è quindi un’emozione fondamentale per gli esseri umani perchè ci garantisce la sopravvivenza. Se però si trasforma in una fobia diventa invece disfunzionale perchè ci blocca e non ci permette di evolverci.

Tra le varie paure invalidanti si trova l’amaxofobia ossia la paura persistente di trovarsi all’interno di un veicolo per condurlo. Così come per tutte le altre fobia anche per questa il soggetto che ne soffre è pervaso da sentimenti di disagio, nervosismo e ansia che possono procurargli dei veri e propri attacchi di panico. Questa è sicuramente un’esperienza molto spiacevole per chi ne soffre perchè  limita la propria vita.

La paura di guidare anche se immobilizza il soggetto e la sua attenzione ha poco a che fare con la guida del veicolo in sè infatti non è l’automobile il centro del problema. Il centro del problema è cosa si nasconde dietro l’oggetto fobico il quale viene utilizzato per proiettare al di fuori di noi delle angosce e dei traumi non elaborati. Esternare attraverso l’oggetto fobico le nostre paure ci permette di tenerlo sotto controllo ed in qualche modo evitarlo senza per questo doverci confrontare apertamente con esso.

La paura di guidare rappresenta possiamo dire in modo metaforico una sorta di stallo o di empasse in cui il soggetto che ne soffre si trova. Immobilità questa non tanto fisica quanto prettamente psicologica, si tratta di un conflitto tra il bisogno di libertà e di indipendenza. L’automobile è da sempre segno di indipendenza e autonomia, ecco perchè è importante capire da cosa abbiamo paura di renderci autonomi. Per capire questo ci viene in aiuto la psicoterapia.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:Psiche: L’autoconvincimento e l’effetto Pigmalione che effetto hanno su di noi?