Home Salute e Benessere Fitness Fitness: Come smaltire l’acido lattico dopo l’allenamento

Fitness: Come smaltire l’acido lattico dopo l’allenamento

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:30
CONDIVIDI
(Istock)

Subito dopo unattività sportiva sentiamo i nostri muscoli leggermente indolenziti soprattutto se è da un pò di tempo che siamo fermi, molto spesso questo leggero dolore è accompagnato anche da un senso di pesantezza degli arti , generalmente le gambe e le braccia, beh questo  fastidio che sentiamo viene definito acido lattico.

Come smaltire l’acido lattico

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:Fitness:Salire le scale un esercizio utile per rassodare i glutei

L’acido lattico è una sostanza che viene prodotta dal nostro organismo quando si trova in carenza di ossigeno e cioè quando la richiesta da parte del metabolismo è superiore rispetto alla quantità che viene prodotta ed è un aspetto che si può definire di routine quando ci sottoponiamo ad attività fisica.

Durante questo esercizio infatti i muscoli vengono contratti in modo maggiore rispetto a quanto siamo soliti fare, portando ad un maggiore richiesta di ossigeno da parte dei tessuti sottoposti a stress, questa richiesta porta ad una maggiore produzione di acido lattico. La concentrazione all’interno dell’organismo diventa più alta rispetto alla normale quantità che l’organismo riesce a smaltire e per questo tende a rimanere all’interno dei nostri muscoli prima che il sangue lo porti al fegato dove poi viene trasformato in glucosio.

Perchè si forma l’acido lattico

Generalmente l’acido lattico tende a presentarsi con maggiore frequenza nelle gambe e nelle braccia e questo perchè li sono concentrati i muscoli  grandi, e questo soprattutto per le gambe, che hanno bisogno di un allenamento che sia piuttosto mirato. Per questo è necessario un piccolo riposo con  un seguente allenamento a determinare la sua formazione con il conseguente dolere e affaticamento che percepiamo.

Questa maggiore concentrazione di acido lattico si traduce in un senso di bruciore e leggero dolore nelle fibre muscoli, portandoci ad avvertire dolore anche nelle semplici attività che svolgiamo ogni giorno come alzarci dal letto o piegarci per allacciarci le scarpe. l realtà l’acido lattico è una sorta di meccanismo di difesa perchè consente all’organismo di difendersi da uno sforzo eccessivo. Esistono però dei rimedi che ci permettono di alleviare e ridurre in tempi più brevi l’acido lattico in eccesso, vediamone alcuni insieme.

Senza dubbio un buon rimedio casalingo per alleviare il dolore è quello di fare un bel bagno caldo, il caldo permette non solo di rilassarci ma anche di distendere le fibre muscolari e sciogliere le articolazioni. Un altro rimedio è usare il ghiaccio nella zona in cui sentiamo localizzato il dolore, ma stiamo attente a non tenerlo per più di dieci minuti altrimenti otterremo l’effetto opposto.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:Fitness; Corpo tonico e sexy con la kizomba