Verdure pastellate in salsa d’arancia: la frittura con una marcia in più

0
14

Verdure pastellate, una vera bontà per chiunque abbia mai avuto la fortuna di assaggiarle ma anche una di quelle ricette che necessitano di grande perizia per esser realizzate a regola d’arte.

Oggi noi di CheDonna.it vogliamo insegnarvi qualche trucco del mestiere per ottenere delle verdure pastellate croccanti, leggere e ricche di sapore. L’ingrediente chiave sarà la birra, presente non solo nella pastella ma anche nella salsa di accompagnamento che prepararemo, una zuccherosa miscela a base di arancia.

Plus di questa ricetta? Una pastella senza uova e quindi a prova di dieta vegana.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –>Frittelle salate tonno e olive: l’antipasto veloce e sfizioso

Verdure pastellate con salsa di arancia: ricetta

Per queste verdure pastellate sceglieremo delle varietà vegetali un po’ originali, così da dare subito un tono sfizioso alla nostra ricetta. Scopriamo insieme tutto cià che ci occorrerà:

Lista degli ingredienti:

Per le Verdure

  • 150 g di zucca
  • 150 g di carote
  • 150 g di carciofi
  • 150 g di cavolfiore

Per la Pastella

  • 100 g di farina bianca di tipo 00
  • 30 g di farina di riso
  • 200 ml di birra
  • 1 rametto di rosmarino
  • 1 pizico di curcuma
  • 1 pizzico di sale

Per la salsa

  • Succo (170 ml) di arance non trattate
  • 150 ml di birra
  • 30 g di zucchero di canna
  • 1 pizzico di pepe
  • Q.b. di sale

Per friggere

  • 500 ml circa di olio di arachide

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –>Fish and chips senza glutine

Il primo passo sarà ovviamente occuparci delle verdure: lavarle, pulirle e tagliarle a pezzetti così da averle già pronte quando dovremo friggere.

Messe da parte le verdure sarù il turno della salsa che preparareremo unendo tutti gli ingredienti e lasciandoli andare a fuoco basso su un’ampia padella fino al raggiungimento della consistenza desiderata.

E la frittura? Ovviamente ci servirà di realizzare un’impeccabile pastella la cui efficacia sarà in gran parte legata alla temperatura: andrà utilizzata freddissima!

Curiose di scoprire tutti gli altri segreti di questa golosa ricetta? Seguite allora le indicazioni del video tutorial di oggi.