Home Coppia

Coppia: una lezione sull’amore spiegata da ‘Il Piccolo Principe’

CONDIVIDI

 

Quando si ama, si compie un gesto universale, si sprigiona un’energia pari alla forza del mondo eppure lo si fa senza pensare, spontaneamente e non sempre ci si rende conto del tesoro che stiamo governando.

Nella maggior parte dei casi, prendiamo questo tesoro e lo facciamo nostro, assicurandolo di aspettative personali soddisfatte, di senso di pienezza, senza chiederci se davvero questo sia il modo giusto di amare.

Nel capolavoro di Saint-Exupery, ‘Il Piccolo Principe’ vi è il cuore dell’amore, spiegato attraverso parole che arrivano come dardi infuocati ad aprirci gli occhi, per comprendere quale sia la sostanziale differenza tra voler bene ed amare.

->POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Intimità: basta “farlo” una volta a settimana per essere felici! 

La differenza tra voler bene ed amare, spiegata ne ‘Il Piccolo Principe’

->POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Coppia: perché gli ex continuano a girare attorno come lupi? 

 

Voler bene ed amare, sono due sentimenti figli dello stessa madre il cuore, ma di padri diversi. Il voler bene è letteralmente ‘volere il bene dell’altro’ l’amare è figlio di un padre egoista che cerca in primo luogo la propria soddisfazione e il bisogno di esprimere questo sentimento con grandi frasi e grandi parole che molto spesso in realtà risuonano vuote e prive del vero fondamento, amare incondizionatamente.

Ne ‘Il Piccolo Principe’ attraverso dei dialoghi passati alla storia come una immensa lezione di vita, si descrive perfettamente la differenza tra voler bene ed amare:

“Ti amo”esclamò il Piccolo Principe

“Anche io ti voglio bene” rispose la rosa.

“Ma non è la stessa cosa?” rispose il Principe e la rosa rispose:

“Voler bene significa prendere possesso di qualcosa, di qualcuno. Significa cercare negli altri ciò che riempie le aspettative personali di affetto, di compagnia. Voler bene significa rendere nostro ciò che non ci appartiene, desiderare qualcosa per completarci, perché sentiamo che ci manca qualcosa”

Amare davvero quindi significa desiderare tutto il meglio per l’altro, permettergli di essere se stesso, di essere felice, anche quando tutto ciò delude le nostre aspettative e anche quando il nostro cuore subisce un rifiuto a tutto l’amore che vorremmo donare.  Se vissuto in questo modo, questo alto sentimento non potrà mai diventare una fonte di dolore.