Home Attualità

Notizie: ancora poliziotti uccisi negli Stati Uniti

CONDIVIDI

Notizie del giorno: ancora un agguato mortale a poliziotti negli Stati Uniti. Il killer di Nizza si scattò un selfie sul luogo del delitto. Le indagini sullo scontro tra treni in Puglia.

Uccisi poliziotti in Louisiana

Polizia, Baton Rouge, Louisiana (Sean Gardner/Getty Images)
Polizia, Baton Rouge, Louisiana (Sean Gardner/Getty Images)

Stati Uniti ancora shock per un altro agguato mortale alla polizia. Dopo Dallas, questa volta è accaduto a Baton Rouge, in Louisiana. La stessa città dove lo scorso 5 luglio era stato ucciso dalla polizia l’afroamericano Alton Sterling. L’agguato è avvenuto sabato sera. Tre agenti sono stati uccisi e altri tre sono rimasti feriti in un’imboscata. A sparare contro di loro è stato un afroamericano di 29 anni, un ex marine, Gavin Eugene Long, ucciso nel conflitto a fuoco con la polizia. Il presidente Barack Obama ha condannato l’attacco “codardo e riprovevole”. Il presidente ha assicurato che “sarà fatta giustizia”. “Attacchi alla polizia sono attacchi a tutti noi”, ha aggiunto Obama. “Dobbiamo mettere fine a questa violenza senza senso”.

Strage di Nizza: emergono elementi sconcertanti

attentato a nizza
Attentato a Nizza (VALERY HACHE/AFP/Getty Images)

Si cercano ancora 10 italiani, tra feriti e dispersi per la strage di Nizza del 14 luglio scorso. Si tratta di persone ancora irreperibili, anche se molto probabilmente quelle per cui ci sono poche speranze sono cinque: una coppia di Voghera con due amici brianzoli e una donna di Cuneo, portata via in ambulanza prima che se ne perdessero le tracce. Nel frattempo, emergono particolari inquietanti sull’attentato. Nei giorni precedenti la strage, il 12 e il 13 luglio, l’attentatore Mohamed Lahouaiej Bouhlel aveva effettuato alcuni sopralluoghi sulla Promenade Des Anglais a Nizza. Le immagini delle telecamere di videosorveglianza lo hanno mostrato “al volante del camion mentre osserva i luoghi molto attentamente”, ha riferito radio Europe 1. C’è anche un sms che Bouhlel avrebbe inviato al fratello: “Invia più armi”, avrebbe scritto. Ma il particolare più sconvolgente è il selfie che il killer si è scattato la sera del 14 luglio a Nizza, tra la folla, durante la festa, prima dell’attentato. Un selfie sorridente inviato al fratello Jabeur.

Scontro tra treni in Puglia: l’inchiesta

Scontro tra treni in Puglia, 12 luglio 2016 (Foto Vigili del Fuoco YouReporter.it)
Scontro tra treni in Puglia, 12 luglio 2016 (Foto Vigili del Fuoco YouReporter.it)

Sabato scorso si sono celebrati i funerali delle 23 vittime del tragico scontro tra treni in Puglia del 12 luglio scorso. Nel frattempo nuovi elementi emergono dall’inchiesta partita subito per accertare le responsabilità del disastro ferroviario. Stando alle ultime notizie, i registri di viaggio della stazione di Andria sarebbero stati alterati, per modificare l’orario di partenza di uno dei due treni che si sono scontrati, quello proveniente da Andria appunto. Si tratta del treno ET1021, che si è poi scontrato con il treno ET1016, proveniente da Corato. Secondo gli inquirenti, l’orario del treno sarebbe stato modificato a penna, con una annotazione “evidente”. Ogg, intanto iniziano gli interrogatori in Procura a Trani.

Poliziotti uccisi a Baton Rouge, Louisiana – VIDEO