Home Attualità

Notizie: strage di poliziotti a Dallas

CONDIVIDI

Notizie del giorno: Stato Uniti sotto shock per la strage di poliziotti a Dallas; effettuata l’autopsia su Emmanuel Chidi; Alex Schwazer non andrà alle olimpiadi di Rio.

Strage a Dallas

Strage di poliziotti a Dallas (Spencer Platt/Getty Images)
Strage di poliziotti a Dallas (Spencer Platt/Getty Images)

Stati Uniti sotto shock per la strage di poliziotti a Dallas. Nella città del Texas, al termine di una marcia pacifica di afroamericani per protestare contro l’ennesima uccisione di afroamericani da parte di un agente di polizia, cinque agenti sono stati uccisi a colpi di arma da fuoco. A sparare contro i poliziotti è stato un uomo solo, un cecchino, usando un fucile d’assalto AR-15. Lo stesso usato nella strage di Orlando. Il killer si chiama Micah Johnson, un afroamericano veterano della guerra in Afghanistan. L’uomo poi è stato ucciso da un robot della polizia, dopo uno scontro durato due ore. Johnson avrebbe agito mosso dall’odio per i bianchi e in particolare per i poliziotti. Un episodio che turba profondamente gli Usa e che riapre in modo drammatico quelle tensioni razziali mai sopite. Ora il rischio è questa escalation di violenza scateni nuove proteste violente e guerriglie urbane, soprattutto nelle città più grandi. Il presidente Barack Obama che si trovava in Europa per il vertice della Nato ha deciso di anticipare di un giorno il suo rientro in patria.

Autopsia su Emmanuel

Emmanuel Chidi e a moglie Chimiary
Emmanuel Chidi e a moglie Chiniery

E’ stata effettuata ieri l’autopsia sul corpo di Emmanuel Chidi Namdi il giovane nigeriano ucciso a Fermo durante un’aggressione razzista. Dopo un lungo esame, durato circa 4 ore, i medici hanno accertato che l’uomo è stato ucciso con un pugno forte la mandibola e il labbro inferiore che gli ha provocato una frattura letale al cranio. A colpire Emmanuel è stato Amedeo Mancini, un fermano di 39 anni già conosciuto dalla polizia negli ambienti degli ultrà di calcio locali. La Procura di Fermo ha indagato Mancini per omicidio preterintenzionale con l’aggravante razzista. Mancini avrebbe insultato la moglie di Emmanuel apostrofandola “scimmia africana”, il giovane nigeriano avrebbe reagito e da lì è scattata l’aggressione fisica.

Alex Schwazer non andrà a Rio

Alex Schwazer (Tullio M. Puglia/Getty Images for IAAF)
Alex Schwazer (Tullio M. Puglia/Getty Images for IAAF)

Addio ai Giochi olimpici di Rio per Alex Schwazer. Il marciatore altoatesino è stato sospeso dalla Iaaf, la federazione internazionale di atletica leggera, dopo essere stato trovato di nuovo positivo al doping. L’atleta era risultato positivo al testosterone in un controllo antidoping effettuato il 1 gennaio scorso, ma i cui risultati sono stati resi noti il 21 giugno. Schwazer era appena tornato a gareggiare ufficialmente, lo scorso 8 maggio alla 50km di Roma, da lui vinta, dopo la squalifica per doping a 3 anni e 6 mesi, che lo escluse dalle Olimpiadi di Londra del 2012. Il marciatore fu trovato positivo all’epo, eritropoietina, nell’estate del 2012, poco prima di partire per Londra. Tutti ricordano la sua conferenza stampa, durante la quale scoppiò in lacrime. A inizio anno l’atleta è stato sottoposto ad un nuovo controllo e secondo i risultati sarebbe caduto di nuovo nella trappola del doping. Schwazer questa volta è stato trovato positivo al testosterone. Le controanalisi hanno confermato la positività e per il marciatore è arrivata la sospensione. “Cercheremo immediatamente di impugnare la sospensione, probabilmente già lunedì”, ha annunciato il legale di Schwazer, Gerhard Brandstaetter.

Obama sulla strage di Dallas, servizio di Euronews – VIDEO