Come togliere le macchie difficili dai cappotti e tornare a sorridere

Adoriamo quel vecchio cappotto e ci dispiace vederlo macchiato, lo stesso vale per l’ultimo acquisto già colorato di caffè. Vediamo come salvare i nostri capispalla con rimedi naturali e classici.

Oltre al risparmio nell’evitare di portare i cappotti in lavanderia c’è anche la questione ambiente a trarne giovamento. Ovviamente però in caso di necessità (e di specifica indicazione nell’etichetta) bisognerà portare il capo macchiato da una professionista di fiducia senza esitare. Anche per le macchie più insidiose ci sono soluzioni da provare.

Cappotti senza macchie - Fonte_ CheDonna
Cappotti senza macchie – Fonte_ CheDonna.it.

Questo vale anche per i cappotti e piumini bianchi che indossiamo in montagna.

I trucchi migliori per avere cappotti senza macchie sono quelli delle nonne

Grazie a del semplice limone spremuto in poca acqua calda potremo levare macchie di ruggine e di frutta. Bisognerà prestare particolare attenzione al colore del capo perché l’acidità del frutto potrebbe portare via un po’ di colore ma molto dipende dalla qualità del tessuto.

Cappotto pied de poule 13-1-23
Fonte: Pinterest.

Sempre grazie al limone (mischiato però con sale fino), potremmo trovare soluzione ai difficili residui di vino. In casi così è bene non scartare definitivamente l’ipotesi della lavanderia, come quella di rivolgersi alla propria madre (di solito una garanzia assoluta).

Si dovrà invece preparare una miscela con acqua frizzante, bicarbonato di sodio ed aceto di vino bianco per poter pulire il cappotto tranquillamente a casa. Questa sostanza pastosa dovrà essere messa su una spugnetta naturale e poi picchiettare piano sulle parti danneggiate.

Per le macchie d’olio invece meglio usare il detersivo per piatti leggermente diluito con acqua e con uno spazzolino sfregare la parte interessata. Al termine della posa di dieci minuti si potrà risciacquare con acqua ed aceto bianco.

Se la macchia in questione è su una giacca di pelle od un giubbino allora, dopo averla inumidita con piccoli movimenti circolari, andrà applicata la crema Nivea. Dopo pochi strofinamenti dovrebbe migliorare la situazione.

Cappotto panna donna 13-1-23.
Fonte: Pinterest.

Ricordiamo poi che utilizzare una spazzola con setole semi-rigide consentirà di trattare il capo con il giusto mix tra delicatezza e forza rimuovendo allo stesso tempo i pelucchi in eccesso. Per ogni problema c’è una soluzione naturale che può essere vista anche come un modo per metterci alla prova.

Silvia Zanchi