I cinque errori che proprio non devi commettere durante i saldi

C’è chi di default li evita e chi decide ogni volta di lanciarsi nell’acquisto di una sorta di nuovo guardaroba con la convinzione di fare affari d’oro. Sono, tecnicamente, sbagliati entrambi gli approcci visto che in medio stat virtus. Ecco come comportarsi durante i saldi, a prescindere dalla stagione.

A parte il fatto di stare attente a cosa quel tale marchio abbia proposto per l’autunno – inverno in corso e cosa invece risalga allo scorso anno, dobbiamo uscire convinte che non è fondamentale comprare qualcosa ma avere chiaro in testa cosa ci serva davvero e cosa si desideri trovare con un bello sconto rispetto al prezzo iniziale. A scrivere una cifra a caso sul cartellino per poi tracciarci sopra una “X” rossa ed aggiungere la dicitura “ora scontato del 50%” non ci vuole nulla. Per quanto ne sappiamo potrebbe essere appena stato scontato di cinque euro e non di trecento euro come il cartellino lascia supporre. Occhi ben aperti e pazienza sono le basi per affrontare i saldi con successo.

Cosa comprare con i saldi 8-1-23.
Cosa comprare con i saldi – Fonte: CheDonna.

Con i cappotti beige che abbiamo visto, ad esempio, non si scherza e gli sconti sono reali ed inerenti alle ultime collezioni ma con brand che si conoscono meno chissà… Scopriamo da quali errori stare alla larga per evitare le fregature che ci costerebbero delusioni e denaro.

Tempo di saldi: come aguzzare l’ingegno per tornare a casa con gli acquisti giusti

Se entrando nella boutique in centro dopo una lunga coda (spesso create a tavolino come strategia dalle firme) ti sembra di essere già felice fermarsi un attimo, respirare profondamente e mantenere il focus sulla mission dovrebbe essere una sorta di rito. Non farsi ingannare da quanto di luccicante ci circondi farà risparmiare tempo e soldi che, probabilmente, abbiamo programmato di poter spendere per i saldi.

Outfit nero con i saldi 8-10-23.
Fonte: Pinterest.

Avere un budget di spesa anziché andare allo sbaraglio è sempre la scelta giusta. Niente sorprese sulla carta di credito e bollette che si potranno pagare tranquillamente come gli altri mesi. Usare i contanti ci fa tenere il controllo su cosa stia uscendo fisicamente dalle nostre tasche e sul resto che ci venga di volta in volta restituito, è semplice, visto che tocchiamo con mano le banconote. Con una carta – di credito o di debito – non c’è questa consapevolezza (è la stessa cosa dei casinò che usando le fiche di plastica fanno abbassare la guardia al cliente) ma ora che ci siamo ricordate di stare particolarmente attente ne guadagneremo di certo.

Niente fretta! Il miglior modo per risparmiare è quello di non spendere un euro. Nessun affare è irripetibile né tantomeno irrinunciabile. Dovremo poi, soprattutto, fidarci del nostro istinto. Se quella maglia fluo ci colpisce ma non ci sembra di averla vista sul catalogo (né altrove ultimamente) è perché non è di quest’anno! Stop. La si può provare, può starci benissimo ma vale il prezzo richiesto?

Cappotto rosso Teddy bear in saldo 8-1-23.
Fonte: Pinterest.

La compagnia non è sempre necessaria. L’amica di cui ci si fida va bene, la sorella e la madre ancora meglio. Ragazze conoscenti o ambigue – per quanto possano essere simpatiche – potrebbero essere “sbagliate” per fare affari con i saldi. Dobbiamo ascoltare solo ed esclusivamente il nostro gusto e, nel dubbio, lasciare il capo nel negozio ed uscire. Un po’ come con le persone, quando non ci convincono vanno lasciate lì e poi si vedrà. Troveremo comunque di meglio.

 

Silvia Zanchi