Niente paura, ecco come togliere le macchie dalla nostra preziosa seta

Tutt’altro che improbabile, trovare vecchie macchioline sulla blusa in seta che stavamo per indossare (dopo averla cercata dieci minuti nel guardaroba) come sporcarsi al ristorante con acqua, olio o salsa teriyaki – non necessariamente in questo ordine – ci può far letteralmente impazzire. Vediamo come correre a ripari.

Sia che si tratti di un abito nuovo sia che il capo in questione risalga ad un lustro fa, rovinare la seta fa particolarmente male perché è davvero difficile si sistemi tornando all’originale. A parte l’utilizzo di detersivi specifici per tessuti delicati, la seta può essere trattata anche con il magico sapone di Marsiglia (soluzione già vista anche per altri disastri). Scopriamo i metodi noti e quelli più improbabili per far risplendere la seta a danno fatto.

Smacchiare la seta a casa 25-11-22.
Fonte: Canva.

Leggere l’etichetta prima di tagliarla, preparare acqua fredda dove immergere l’indumento e riempire la bacinella dove immergere il capo macchiato per circa due ore non basta, servono impegno e speranza. Ecco come agire per far tornare la seta magnifica.

Non buttiamo i capi in seta macchiati ma ripristiniamoli con facilità a casa

Se esistono soluzioni per sistemare le scarpe preferite ormai rovinate va da sé ci siano anche per “aggiustare” i capi in seta.

Camicia in seta bianca 25-11-22.
Fonte: Pinterest.

Il primo metodo consiste nel preparare un impasto con tre cucchiai di bicarbonato e mischiarli con mezzo limone spremuto. Una volta ottenuta una sorta di crema la so dovrà applicare sulle parti da trattare ed attendere dodici ore. A tempo trascorso dovremo rimuovere il tutto e risciacquare con acqua fredda.

L’olio e le macchie circolari che ha lascito sulla nostra blusa possono essere traumatiche. In questo caso si suggerisce di provare con il borotalco o del lievito in polvere. Una volta che avrà fatto il suo dovere allora si potrà lavare a mano o in lavatrice in base a quanto riportato sull’etichetta.

Con i fastidiosi aloni gialli di sudore invece bisognerà armarsi del succo di due limoni, due litri d’acqua tiepida dov’è immergere il capo per circa quindici minuti, tre cucchiai di sale sale ed altrettanti di acqua ossigenato (solo se il colore appare molto alterato).

Abito in seta rosa 25-11-22.
Fonte: Pinterest.

Stiamo lontane da spazzole e spugne dure perché strofinare la seta rovinerebbe irrimediabilmente le fibre e lo stesso vale per l’asciugatrice. Comoda e veloce ma non in questo caso.

Nulla da temere quindi e tanta spontaneità quando indossiamo bluse od abiti in seta. Una scelta così ricca di storia e lavoro deve essere guardata in tutto il suo splendore ed abbinata sapientemente a tutte le età. E se la macchia resta, allora, ridiamoci su, almeno in questo modo porteremo il focus sul nostro sorriso.

Silvia Zanchi