Caponata sprint, per un contorno all’ultimo secondo

Un vero piatto della tradizione direttamente sulla nostra tavola, preparato velocemente e senza stress: questa è la caponata sprint ma vera

Melanzane, pomodoro, cipolla, olive verdi, capperi, sedano, basilico: in una parola sola, caponata siciliana. Un contorno, oppure un antipasto, della pura cucina tradizionale siciliana, con un agrodolce che ci riconcilia con la buona tavola.

caponata
che donna

Nel Trapanese si cucina aggiungendo anche i peperoni, nel Catanese invece si aggiungono le patate. Questa però è una versione veloce e buonissima che abbiamo trovato sul profilo Youtube Cucinandomelagodo e vogliamo condividere con voi, con qualche aggiustamento.

Caponata siciliana veloce, buona anche per la conserva

La caponata siciliana veloce dure tranquillamente in frigorifero fino a 5 giorni, in un contenitore ermetico con il coperchio. La possiamo mettere in conserva? Assolutamente sì. Come al solito sterilizziamo bene i vasetti, versiamola dentro e lasciamoli bollire, avvolti da un canovaccio, 40 minuti da quando l’acqua bolle.

Ingredienti:
700 g di melanzane nere tonde
200 g di pomodorini datterini
2 cipolle rosse
200 g di sedano
6 cucchiai di passata di pomodoro
100 di olive snocciolate
1 cucchiaio di capperi dissalati
150 g di zucchero
220 g di aceto di vino bianco
sale fino q.b.
olio extravergine d’oliva q.b.
foglie di basilico q.b.
1 l olio di semi per friggere

Preparazione:

Laviamo e spuntiamo le melanzane, poi tagliamole a cubetti. Cospargiamole di sale in uno scolapasta e aspettiamo che abbiano perso la loro acqua. Aspettiamo mezz’ora, tamponiamole e teniamo da parte.
In una padella grande facciamo scaldare l’olio e quando è arrivato a temperatura caliamole per friggerle. Non tutte insieme, perché rischiamo di raffreddare troppo l’olio. Quindi un po’ alla volta e quando sono benne dorate tiriamole su con un mestolo forato, mettendole in un vassoio con carta assorbente da cucina.
Laviamo la padella e poi usiamola per il resto degli ingredienti. Un filo d’olio dentro e mettiamo a soffriggere la cipolla insieme al sedano, tritati grossolanamente. Dopo qualche minuto, creiamo l’agrodolce: versiamo l’aceto e poi aggiungiamo lo zucchero.

Lasciamo cuocere fino a quando l’aceto sarà evaporato. Solo a quel punto aggiungiamo i pomodorini lavato e tagliati in quattro parti, poi la salsa di pomodoro e saliamo insaporendo con alcune foglie di basilico.
In ultimo uniamo anche le olive e i capperi dissalati. Poi le melanzane e facciamo cuocere a fiamma alta per 10 minuti, girando con un cucchiaio di legno per amalgamare.
La nostra caponata siciliana veloce è pronta, spostiamola su un vassoio per il servizio, ma consumiamola tiepida.