Usa questi ingredienti naturali per dire addio alle macchie sui tuoi vesiti

Se vuoi smacchiare i tuoi capi senza detersivi, usando solo ingredienti naturali, ecco alcuni rimedi che possono fare al caso tuo.

Perché spendere soldi – inquinando anche il Pianeta inoltre – comprando smacchiatori e detergenti, quando possiamo pulire le macchie dai nostri abiti in modo naturale?

smacchiare capi
CheDonna Photo

Ebbene sì, in commercio esiste un numero infinito di prodotti che promettono di rimuovere per sempre ogni traccia di qualunque cosa che lo abbia sporcato. In realtà questi spesso a lungo andare possono essere addirittura nocivi: le sostanze chimiche che contengono sono tossiche, quindi potrebbero fare male ai tessuti dopo vari utilizzi.

Ecco che quindi giungono in nostro soccorso alcuni ingredienti naturali. Ci sono però da fare alcune precisazioni.

In primis, a prescindere da cosa usiamo, la cosa fondamentale sempre è il tempismo: i nostri capi macchiati devono essere puliti immediatamente, altrimenti sarà molto più difficile.

Poi un segreto può essere inumidire le macchie, facendo un pretrattamento con il sapone di Marsiglia, che dovrà agire per diverse ore prima che il capo sia pronto per essere lavato.

Inoltre la temperatura dell’acqua è fondamentale: è sempre preferibile usarla fredda, perché quella calda potrebbe far penetrare ancora di più nei tessuti alcune macchie (come ad esempio quelle di latte). Quest’ultima è preferibile solo per contrastare le macchie oleose (come quelle di burro ad esempio), oppure su tessuti composti da fibre artificiali come il poliestere.

Detto ciò, come possiamo smacchiare i nostri capi usando solo prodotti naturali? Ecco come si fa.

Ecco come smacchiare i tuoi capi usando prodotti naturali

Smacchiare i nostri capi usando prodotti naturali è un primo passo verso la salvaguardia dell’ambiente.

smacchiare capi
Canva Photo

C’è da dire, però, che ogni macchia è a sé, quindi andrebbe eliminata con ingredienti differenti.

Vi è però la ricetta per uno spray universale, che può essere quindi usata contro gran parte delle macchie. Per ottenerla ti serviranno 50 ml di acqua ossigenata, 50 gr di bicarbonato di sodio e 100 ml di acqua.

Dovrai semplicemente mescolare tutti gli ingredienti e inserirli in una bottiglietta dotata di nebulizzatore, per poi spruzzare il tutto, lasciar agire qualche minuto e rimuovere con un panno umido.

Detto ciò, come possiamo invece rimuovere alcune macchie specifiche, conosciute per essere le più “dure a morire”?

Partiamo dalla prima, forse la più frequente e la più difficile da trattare: quella di vino. Come eliminarla? Dipende dal tessuto, ma in linea di massima i rimedi possono essere l’acqua frizzante, il sale fino, il succo di limone (questi andranno benissimo per quelli meno “doppi”).

Se, invece, ad essere sporco è un indumento in raso oppure in seta, conviene cospargilo di sale, lasciarlo agire per una notte intera e poi sciacquare tutto con acqua tiepida e aceto.

Passiamo invece a quella di caffè, probabilmente altrettanto difficile da rimuovere. Per sbarazzarcene abbiamo bisogno di un pezzo di pane bianco, da applicare sopra e muovere sempre in senso circolare, così che possa assorbire la macchia.

Nello specifico, se ad essersi macchiato è un capo in cotone, possiamo passarci sopra dell’aceto oppure del sale misto a succo di limone. Entrambi dovranno però agire per circa un’ora prima del normale lavaggio.

Se, invece, è fatto di seta oppure di lana, puoi procedere con un prelavaggio con un composto di acqua e alcool (a 90 °C).

E ancora, un altro prodotto difficile da togliere è l’olio. Per eliminarla cosa possiamo usare? Il borotalco, ma se la macchia è fresca, sarebbe opportuno passare prima sopra della carta assorbente, facendo attenzione a tamponare e non strofinare. In ogni caso, il borotalco dovrà agire almeno per 8 ore prima di poter poi agire.

Come si elimina invece il cioccolato? Basterà servirsi di un cubetto di ghiaccio, da strofinare con movimenti circolari.

Esiste poi anche un altro rimedio per le macchie particolarmente ostinate ed ecco la nostra guida per scoprire qual è.

Insomma le alternative ai detersivi ci sono eccome, basta cercarle.