Cose da sostituire spesso al bagno se non vuoi correre rischi per la tua salute!

Ecco le cose che dovresti sostituire più spesso al bagno se non vuoi correre rischi per la tua salute: sono piene di germi e non lo sai. 

Il bagno, tra i luoghi della casa, è quello dove possiamo riscontrare la maggior quantità di germi e batteri rispetto a tutte le altre stanze di un appartamento. Questo è dovuto al fatto che è proprio qui che esplichiamo i nostri bisogni.

cose sostituire bagno
Fonte: chedonna

Non contando anche che l’umidità non aiuta in questo senso, ma anzi, contribuisce a far replicare microbi vari e agenti patogeni. E se pensiamo che sia solo il water l’unico ricettacolo ci stiamo sbagliando di grosso.

Fondamentale è quindi provvedere quotidianamente alla pulizia del proprio gabinetto e dei sanitari in bagno, e in contemporanea è bene sostituire periodicamente alcuni oggetti presenti in questa stanza della casa se non vogliamo incorrere in rischi per la nostra salute.

Ecco le cose da sostituire spesso in bagno

Non solo il water, ma anche il lavabo, la doccia, il bidet e persino mattonelle e pavimenti, così come gli oggetti presenti in bagno andrebbero igienizzati molto più spesso di quanto non si faccia.

cose sostituire bagno
Fonte: Canva

Nel gabinetto i germi e i batteri proliferano a meraviglia e l’unico modo per sconfiggerli è adottare alcune misure di sicurezza. In primo luogo è fondamentale tenere il bagno sempre pulito e procedere ad igienizzare tutte le superfici presenti in esso.

Ma non solo, è importante anche sostituire alcuni oggetti spesso. Vediamo quali sono e perché è bene cambiarli per non mettere a rischio la salute.

1) Spazzolino da denti. Recentemente vi avevamo spiegato come tenere sempre pulito lo spazzolino da denti e ogni quanto va cambiato. Esso è fondamentale per l’igiene della bocca ma al tempo stesso non dobbiamo tenerlo troppo a lungo in bagno senza cambiarlo. In genere ogni 3-4 mesi è opportuno sostituirlo e se notiamo che le setole sono deformate anche prima, questo soprattutto perché al di là del discorso igienico, non andrebbe a svolgere al meglio il suo lavoro. Inoltre, quando tiriamo lo sciacquone è importante chiudere la tavoletta, altrimenti i germi si spargeranno per tutto il bagno, spazzolino compreso. E se non lo teniamo coperto potrebbero finire direttamente sulle setole.

2) Tenda della doccia. Molti anziché il box doccia in vetro, che deve essere sempre opportunamente igienizzato, hanno una tenda di plastica per chiuderla. Mentre ci laviamo essa raccoglie oltre ai residui di sapone anche lo sporco. Non solo, l’umidità può causare muffe e contribuire allo sviluppo di germi e batteri. Dunque, oltre a lavare la tenda dopo che si è fatto la doccia, è importante cambiarla almeno una volta all’anno.

3) Asciugamani. Tra l’umidità dell’ambiente, e il fatto che li usiamo per asciugarci gli asciugamani sono un luogo ideale per la proliferazione batterica. Meglio allora cambiarli spesso, ogni 2-3 giorni sarebbe l’ideale per non incorrere in problemi di salute.

4) Spugne. Un altro oggetto pericoloso da questo unto di vista sono le spugne che restando spesso bagnate diventano un ricettacolo. Almeno ogni 3-4 settimane quindi andrebbero anch’esse sostituite.

5) Tappetino. Molto spesso teniamo un tappetino per asciugare i piedi quando usciamo dalla doccia, anche questo va lavato molto spesso, almeno una volta alla settimana, visto che resta umido e in più lo calpestiamo oltre che a piedi scalzi anche con le ciabatte.