Ecco il modo ingegnoso di portare i profumi e i colori dell’autunno nel tuo soggiorno

Se vuoi portare in casa i colori e i profumi dell’autunno, ecco un modo ingegnoso per farlo in pochissime mosse che può fare al caso tuo.

L’autunno è odiato da molte persone, perché poi via l’estate, ma in realtà può essere davvero una stagione magica per chi la sa apprezzare.

colori profumi autunno
CheDonna Photo

I raggi del sole cocenti estivi lasciano il posto a quelli tiepidi della nuova stagione, i colori vivaci diventano solo un vago ricordo, le giornate luminose fanno spazio a quelle uggiose.

Cambiano le tonalità che colorano il mondo, che diventano sicuramente più cupe, ma non devono essere necessariamente più tristi.

Le città sono invase da foglie giallastre – marroncine, i paesaggi verdi iniziano a scurirsi, tutto assume un’aria diversa, forse più calda da un certo punto di vista.

Con l’arrivo del freddo inizia a venire voglia di maglioni di lana, di pleid, divano, di camino acceso e di film da guardare con una tazza di tè fumante in mano. Non è forse questo uno dei tantissimi significati della parola calore (inteso nel senso più profondo del termine ovviamente)?

Detto ciò, un’altra peculiarità dell’autunno sono gli odori, che iniziano a diventare più intensi: le strade iniziano ad assorbire il profumo di caldarroste, i bar sanno di cioccolata calda e di spezie da aggiungere per preparare le tisane.

Ecco che quindi che in questo periodo dell’anno inizia ad aumentare sempre di più la voglia di decorare anche la propria casa in modo da portare anche al suo interno i colori e profumi dell’autunno. Se sei a corto di idee su come fare, ecco qualche dritta che ti potrà tornare utile.

Ecco come portare in casa i colori e i profumi dell’autunno

Se vuoi portare anche in casa i colori e i profumi dell’autunno, quale modo migliore di farlo di una tipica ghirlanda?

colori profumi autunno
Pinterest Photo

A questo proposito inoltre se vuoi sapere anche come puoi rinnovare la tua casa in autunno, ecco la nostra guida.

Potrai infatti prepararla comodamente da sola in casa, sfruttando tutto ciò che questa stagione propone.

Esistono vari metodi per poterla realizzare: dipende tutto dai toni della tua abitazione e dagli odori che vorresti sentire (considerando che lasciandola per diverse settimane in una stanza, probabilmente tutto l’ambiente assorbirà poi quell’odore).

Il primo metodo consiste nel prendere delle foglie secche che puoi trovare comodamente nel tuo giardino oppure nel tuo terrazzo (se lo hai ovviamente).

Dovrai semplicemente prenderle, unirle tra loro utilizzando un filo metallico abbastanza spesso e chiudere bene le estremità, decorandole con un fiocco colorato (che ovviamente dovrà essere di una tonalità coerente con il resto della ghirlanda).

Cerca di accostare i colori seguendo un ordine preciso: se hai a disposizione ad esempio foglie gialle e marroni, potresti alternarle, se invece hai più nuance autunnali davanti a te, potresti sistemarle in ordine crescente oppure decrescente (dalla più chiara alla più scura e viceversa).

Se non hai né un terrazzo né un giardino come puoi fare? Semplicemente puoi acquistare dei fiori finti, oppure anche dei frutti finti. Potrai scegliere a quel punto se usarli insieme, oppure costruire più ghirlande diverse tra loro.

Un’altra idea è inserire della bacche, il cui colore acceso è un perfetto ponte tra l’autunno e l’inverno, da abbinare a fiori – qualsiasi che abbia un colore che si possa abbinare facilmente andrà bene – e foglie.

Se hai la possibilità di andare in campagna invece – perché ci vivi oppure semplicemente perché vuoi andare a fare una gita – potresti sfruttarne anche le potenzialità.

Qui spesso infatti puoi trovare delle pannocchie troppo piccole, che generalmente verrebbero scartate.

Raccoglile, aprile, prendi qualche foglia e usala per creare la tua ghirlanda. In questo caso serviti della colla a caldo per legarle tra di loro ed il gioco sarà fatto.