Dammi un po’ di funghi e vedi cosa ti preparo: un antipasto da applausi

Quando ci sono gli ingredienti giusti basta poco per trasformarli in una ricetta gourmet senza fatica: ecco i crostini con crema ai funghi

Quando è la stagione giusta, con i porcini oppure i chiodaroli, i pioppini, le mazze di tamburo. Altrimenti con gli champignon, che ci sono tutto l’anno. Perché i crostini con crema ai funghi sono sempre una bella idea, molto pratica e anche economica per preparare un antipasto o la portata di un buffet.

crostini
canva

Una mousse compatta e genuina, senza grossi trucchi e con tanto sapore. Possiamo prepararla in fretta, anche il largo anticipo, e torna sempre utile. Noi abbiamo usato il pancarré, ma anche con il pane casereccio, tipo il toscano o il pugliese, è eccezionale.

Crostini con crema ai funghi, imbattibili anche sui crackers

L’idea dei crostini con crema di funghi torna utile anche in altri modi. Riempiamo con la crema una
sac-à-poche, usando un beccuccio rigato, e decoriamo così i crackers, oppure riempiamo o vol-au-vent. Un antipasto spettacolare.

funghi
canva

Ingredienti:
400 g di funghi champignon
2 scalogni
80 g di nocciole tostate
2 uovo sode
1 spicchio d’aglio
30 ml di olio extravergine di oliva
4-5 foglie di basilico
1 rametto di maggiorana
16 fette di pancarrè
sale fino q.b.
pepe bianco q.b.

Preparazione:

Puliamo bene gli champignon con una spazzolina e un panno umido per eliminare ogni traccia di terra e poi tagliamoli a fettine sottili. Se abbiamo comprato quelli confezionati già affettati, un’operazione in meno da fare.
Spelliamo e tritiamo finemente gli scalogni. Poi facciamoli rosolare a fiamma bassa in una padella insieme all’olio. Quando gli scalogni hanno preso colore aggiungiamo anche gli champignon e alziamo leggermente la fiamma.
Passati altri 5 minuti insaporiamo i funghi con qualche pizzico di sale e una buona macinata di pepe. Poi tritiamo insieme nel boccale del mixer le erbe aromatiche e le nocciole tostate fino a quando si amalgamano.

Aggiungiamo anche gli champignon, che ormai sono cotti. Dopo aver preparato le due uova sode (anche in largo anticipo, calcoliamo 9 minuti da quando l’acqua bolle), uniamole al composto e tritiamo tutto nel mixer.
Ecco pronta la nostra per la crema di funghi, ma prima di spalmarla sul pane mettiamola in una ciotola o un piatto fondo a riposare almeno 3 ore in frigorifero, coperta da pellicola alimentare. Così tutti i sapori si uniranno bene.
Infine dividiamo a metà le fette di pancarré nel senso della diagonale e mettiamole a tostare, in forno oppure sulla griglia. Quando sono pronte, spalmiamo una generosa dose di crema ai funghi. Per il servizio possiamo decorare ogni crostino con una fogliolina di maggiorana.