La minaccia di attacchi nucleari incombe, in caso non fare mai questo terribile errore sotto la doccia

Sai come comportarsi in doccia in caso di attacchi nucleari? C’è qualcosa che non dovresti mai e poi mai fare.

Se, per qualche motivo, ti trovi in una situazione in cui devi lavare del materiale radioattivo dal tuo corpo, c’è qualcosa che non dovresti mai fare. Lo fai solitamente in doccia ma in questa particolare situazione è caldamente sconsigliato.

doccia attacchi nucleari
CheDonna photo

Non prendere usare il balsamo! Infatti questo prodotto può legare le particelle radioattive ai capelli. Il motivo per cui può essere pericoloso ha a che fare con le caratteristiche fisiche dei capelli umani, la chimica del balsamo e le scorie nucleari.

Attacchi nucleari: stai attenta quando fai la doccia!

Quando una testata nucleare esplode, una palla di fuoco incenerisce tutto ciò che tocca e scaglia il materiale vaporizzato verso il cielo. Gli edifici, le rocce e gli esseri viventi si trasformano in polvere, che viene chiamata ricaduta radioattiva. Questa rilascia un flusso costante di radiazioni pericolose. Se si ha la sfortuna di trovarsi all’aperto durante o dopo un’esplosione, la ricaduta può depositarsi sui vestiti e sulla pelle. Alcune di queste particelle sono così piccole che possono infilarsi nelle fessure aperte delle ciocche di capelli umani.

scorie nucleari
Canva photo

Se si osserva una ciocca di capelli in un microscopio ad alta potenza, si notano proteine che sembrano squame sovrapposte. Se si fa una doccia accurata con sapone e shampoo, la polvere radioattiva dovrebbe essere eliminata. Ma il balsamo contiene particolari composti chiamati tensioattivi e polimeri cationici. Se le particelle radioattive sono finite sotto le scaglie danneggiate delle proteine del capello, questi composti possono venire intrappolati tra i capelli.

Questi composti del balsamo sono anche oleosi e hanno una carica positiva su un’estremità che li fa aderire alle sezioni cariche di una ciocca di capelli. A differenza dello shampoo, i balsami sono destinati a rimanere sulla chioma. Se il balsamo entra in contatto con materiali radioattivi, questi composti appiccicosi e oleosi possono far penetrare la polvere radioattiva nei capelli.

Per questo motivo, in caso di esplosione nucleare, sarebbe meglio rinunciare ai prodotti per la pelle che sono appiccicosi o oleosi. Tra questi le lozioni idratanti o cosmetici colorati: non faranno altro che attirare polvere o particelle di radiazioni dall’aria. È difficile sapere con esattezza quanto possa essere dannoso usare un balsamo per capelli dopo un disastro nucleare.

Ma la cosa fondamentale è riuscire a fare tutto il possibile per ridurre l’esposizione alle radiazioni. Ma non si dovrà rinunciare per sempre al balsamo. Basta lavarsi con lo shampoo finché la radioattività non viene eliminata. Secondo gli esperti i lavaggi regolari con un semplice sapone o detergente dovrebbero essere sufficienti.

La cosa più importante da ricordare quando si parla di ricadute radioattive è cercare di evitare in tutti i modi l’esposizione. La radioattività è pericolosa e letale a dosi elevate. La quantità di radiazioni ricevute dipende da molti fattori, tra cui la distanza dal luogo dell’esplosione e il fatto di trovarsi o meno sulla traiettoria, per non parlare delle polveri radioattive prodotte dall’esplosione. La cosa migliore è trovare un rifugio antiatomico, ma anche un seminterrato può andare bene in caso di necessità.