Con questa astuzia eviti di comprare prodotti per lo scrub e ottieni una pelle sublime

Lo scrub è un trattamento indispensabile per avere la pelle sempre giovane, luminosa, compatta, ma costa (e spesso non poco): ecco quindi delle valide alternative economiche.

Lo scrub è un trattamento necessario per il nostro viso ed il nostro corpo: l’esfoliazione gioca un ruolo fondamentale nella cura della pelle.

scrub alternative
CheDonna Photo

Perché? Per svariate ragioni. Innanzitutto migliora la circolazione sanguigna, cosa che già da sola rende il nostro colorito sano, omogeneo, uniforme.

Poi stimola la produzione di collagene, fungendo da antiage ed in questo modo mantiene la nostra pelle sempre giovane, compatta, rimpolpata.

E ancora, lo scrub rimuove le cellule morte – insieme ad agenti esterni – facendo apparire il nostro viso così molto più luminoso. Inoltre promuove il turnover cellulare, quindi fa in modo che si formino cellule nuove.

Questo trattamento poi favorisce l’idratazione della pelle, drena – eliminando così gonfiori antiestetici – e nutre.

Farlo prima di applicare creme, sieri, maschere ci aiuta inoltre a far penetrare più in profondità i prodotti ed aiuta in sostanza la nostra pelle ad accoglierli nel migliore dei modi, così che possa beneficiare di tutti i loro principi attivi.

Per tutti questi motivi sarebbe bene eseguire questo trattamento una volta alla settimana – al massimo ogni 15 giorni comunque – così che il suo effetto sia duraturo nel tempo.

Sarebbe bene eseguire lo scrub tra l’altro prima di esporsi al sole, per preparare la pelle a ricevere i raggi UV e per fare in modo che l’abbronzatura sia uniforme su tutto il corpo e che non si formino macchie cutanee.

A questo punto però una precisazione va fatta: c’è differenza tra scrub e peeling. Entrambi sono trattamenti finalizzati ed esfoliare, ma sono molto diversi tra loro.

Lo scrub, infatti, viene definito esfoliazione meccanica perché in realtà sfrutta l’effetto dei micro granuli che contiene, che rimuovono le cellule morte e promuovono la formazione delle nuove.

Proprio per questo motivo, non è adatto a tutti i tipi di pelle. Va benissimo soprattutto per chi ha la pelle grassa, dal momento che riesce ad eliminare anche l’eccesso di sebo, ma non è adatto a chi ha la pelle sensibile. Lo sfregamento, infatti, potrebbe creare arrossamenti spiacevoli, irritazioni e lasciare comunque dei segni sul viso.

Il peeling, invece, si serve delle proprietà di alcune sostanze che contiene. Tra queste non possiamo non menzionare l’acido glicolico, salicilico e lattico (tutti alfa e beta – idrossiacidi,

Queste stimolano il naturale ricambio cellulare, cosa che rende la pelle molto più giovane, luminosa, compatta. Ovviamente questo trattamento è più strong rispetto allo scrub e la sua azione è molto più profonda, perché penetra, arrivando agli strati più interni del derma.

Nonostante ciò, non basandosi su un’azione meccanica, può essere adatto a tutti i tipi di pelle, nessuna esclusa.

C’è da dire che questi trattamenti esfolianti costano non poco. In commercio ce ne sono davvero tantissimi, ma anche il più economico, se usato e quindi acquistato ripetutamente, pesa sulle nostre tasche.

Esistono però delle validissime alternative naturali allo scrub, che potrai mettere in pratica semplicemente usando prodotti che verosimilmente hai già in casa (e che costano pochissimo). Ecco quali sono.

Ecco tutte le valide alternative allo scrub

Esistono diverse validissime alternative allo scrub che puoi trovare in commercio: puoi infatti usare solo ingredienti naturali che hai già in casa per esfoliare la tua pelle.

scrub alternative
Canva Photo

Le alternative sono tante e molto diverse tra loro, ma hanno un unico comune denominatore: sono low cost.

Un metodo infallibile è usare il caffè e se vuoi sapere come si mette in pratica, ecco la nostra guida.

Tra le alternative allo scrub vi è anche il bicarbonato. Come si prepara? Basta prendere quattro cucchiai e mischiarli ad otto di latte detergente. Fatto ciò, puoi passarlo su tutto il corpo, facendo movimenti circolari, che dovrai ripetere per qualche minuto perché il prodotto possa penetrare completamente nella tua pelle.

Attenzione solo a non sfregare troppo e ad essere comunque delicata, onde evitare spiacevoli arrossamenti. Alla fine dovrai solo risciacquare tutto con acqua tiepida ed il gioco sarà fatto.

Un’altra validissima alternativa consiste nell’utilizzare dell’aloe vera. Basta insomma prendere 5 cucchiai di gel, aggiungere mezza tazza di zucchero di canna. A quel punto basta spalmare il composto così ottenuto su viso e corpo. Questo prodotto è estremamente delicato, quindi va benissimo ovunque.

Infine vi è anche un’altra alternativa: possiamo usare due cucchiai di sale marino grosso, aggiungere qualche goccia di olio di mandorle e un cucchiaino di miele.

Questo scrub va bene perlopiù sul corpo: come per quello al bicarbonato, dovrai solo fare movimenti circolari, evitando di sfregare troppo e cercando di essere comunque delicata.