Hai un corpo minuto? Scegli tra questi nuovi capispalla di stagione

Con le nuove collezioni autunno – inverno la voglia di shopping è normale venga a tutte. Le tendenze di capispalla oversize e blazer morbidi però di certo non aiutano chi è bassa o chi è particolarmente magra quindi scopriamo insieme su cosa puntare in questi casi.

Sono molti gli stilisti orientati sul ritorno ai cappotti lunghi fino alle caviglie, su trench a metà polpaccio e su giacche con maniche larghe e voluminose. Quando si è minute orientarsi su capispalla altrettanto belli ma più “su misura” si rivela la scelta che fa la differenza e regala una prima impressione slanciata, facendo apparire centimetri e forme che in realtà non ci sono.

Capispalla donne minute 8-10-22
Fonte: Canva.

Tra le proposte del momento vediamo quindi quelle più accattivanti ed adatte ai corpi minuti.

Capispalla d’autunno per donne basse: come sceglierli in base a forma e lunghezza

Iniziamo con il dire che un cappotto corto sta bene a tutte ed anche una modella di 1.75 centimetri lo sa. Infatti lo predilige quando va a fare i casting rispetto alle alternative, magari più calde ma che, per forza di cose, accorcerebbero le gambe a livello visivo.

Cappotto corto verde acqua 8-10-22.
Fonte: Pinterest.

Lo stesso vale per i trench ecco perché la proposta di Patrizia Pepe si rivela particolarmente adatta alla mission odierna. Viene definito come blazer sul sito ufficiale ma è a tutti gli effetti un capospalla beige. Attillato a doppiopetto, ha bottoni tartarugati come da tradizione. In tessuto tecnico bielastico in misto cotone, questo capo va indossato subito e abbinato con un jeans (nero o blu) a sigaretta e possibilmente un tacco alto, bene una décolleté classica. Costa 398 euro.

Bisogna, in secondo luogo, fare caso all’ampiezza delle giacche perché più sono larghe più si sembra magre, soprattutto se lo si è già. Il blazer gessato slancia grazie alle righe verticali ma va attillato e non over come se ne vedono in giro per la maggior parte. Realizzato da Tagliatore (378 euro già scontato del 30% su The Corner) il blazer in lana vergine è aderente anche nelle maniche ed ha spacco sul retro, spalline imbottite (aiutano) e bottoni argentati anche sui polsini. Da mettere con un lupetto ed un pantalone a vita alta.

Riguardo ai colori va ricordato che tra le idee viste nelle stampe fantasia di completi ed abiti, vanno opzionate le nuance intense e chiare e greche non eccessivamente fitte. Va inoltre alzato il punto vita ed è presto fatto con cappotti che abbiano la cintura da annodare.

Cappotto fucsia Valentino 8-10-22.
Fonte: Pinterest.

Sì, infine, alle fantasie nella parte alta della figura, diciamo fino a metà fianchi. Con una gonna che arrivi sopra il ginocchio ed uno stivale (no ai tronchetti) coordinato alla borsa che dovrà essere media o mini, la perfezione è vicina.

Basta poco per migliorarsi e piacersi ancor di più, proviamo e poi chissà…

Silvia Zanchi