Hai bisogno di ridurre le spese? Ecco 10 trucchi per risparmiare denaro

Se sei alla ricerca di un metodo per risparmiare, sappi che sei nel posto giusto. Anzi, di seguito non te ne proponiamo solo uno, ma ben dieci.

Risparmiare denaro in questo periodo storico è un po’ il desiderio di tutti, ammettiamolo.

Metodo risparmiare
Chedonna Photo

Con l’inflazione, i prezzi sono arrivati alle stelle. Le bollette sono altissime, moltissimi alimenti costano molto di più di prima, la benzina ha raggiunto un prezzo mai visto prima.

E così ogni mese ci troviamo a fare i conti in tasca ed accorgerci che abbiamo speso troppo.

Il dato positivo è che comunque se vogliamo possiamo trovare dei modi per spendere di meno. 

Non esiste un solo metodo per risparmiare, ne esistono tantissimi. Eccone 10.

Sei alla ricerca di un metodo per risparmiare? Eccone 10

Non esiste un solo metodo per risparmiare, ma ne esistono davvero tanti, anche se non sempre è facilissimo metterli in pratica.

Metodo risparmiare
CheDonna Photo

Un trucco è quello di non usare il Wi – fi, ma l’hotspot del telefono. Sappiamo infatti che la connessione in casa ha un costo (ovviamente), che va sommato a quello che spendiamo in ricariche telefoniche ed offerte che ci garantiscano una buona connessione.

Fermo restando che, anche per la rete casalinga, possiamo trovare dei prezzi abbastanza vantaggiosi, se possiamo spendere zero, perché non approfittarne?

Possiamo fare un esempio pratico. La connessione in casa costa mediamente tra i 20 ed i 25 euro al mese. Tutti comunque usiamo il cellulare (e ci serve per ovvi motivi), quindi cerchiamo verosimilmente delle offerte.

Ci sono gestori, ad esempio, che allo stesso prezzo medio ti permettono di avere internet illimitato, chiamate e messaggi gratuiti, cosa che soprattutto per chi usa il telefono per lavoro e deve chiamare spesso è convenientissima ovviamente.

Pensiamo a due diverse opzioni. Nel primo caso, facciamo due abbonamenti distinti, quindi dobbiamo spendere mediamente tra i 40 ed i 50 euro. Nel secondo, invece, possiamo contare su un’unica connessione che ci farà spendere sui 20 – 25 euro al mese, ma che potremo sfruttare sia all’interno della nostra abitazione che all’esterno.

Ovviamente è chiaro che nel secondo caso risparmiamo non poco, tanto che in un anno possiamo arrivare a risparmiare anche 250 – 300 euro.

Il secondo metodo consiste nell’acquistare di seconda mano. La moda cosiddetta second hand sta prendendo piede sempre di più: ovunque – sia su internet che nei negozi fisici – infatti troviamo abiti usati.

Questo ha un duplice beneficio: da un lato possiamo risparmiare (e spesso non poco), dall’altro possiamo contribuire a ridurre le emissioni di gas serra nell’ambiente. Questo perché evitiamo che i capi prodotti e non utilizzati finiscano in discarica ed in questo modo non verranno prodotti troppi prodotti.

Il terzo modo di risparmiare in casa è guardare la tv sempre puntando sull’intrattenimento gratuito, oppure comunque cercando offerte.

Come fare? Ci sono diversi modi. Fermo restando che le tv hanno canali completamente a costo zero da sempre, possiamo anche sfruttare, ad esempio periodi di prova gratuiti di vari canali.

Siccome queste durano per ovvi motivi un tempo limitato, trascorso questo possiamo acquistare pacchetti interi che ci permettono di risparmiare.

Abbonarsi a Netflix, Sky, Amazon Prime e chi più ne ha più ne metta singolarmente ci fa spendere tantissimo, ma se troviamo delle offerte congiunte possiamo spendere ogni anno decisamente meno.

Se vuoi sapere quali sono i più vantaggiosi sul mercato, ecco la nostra guida.

Il quarto metodo per risparmiare nel fare attività fisica a casa oppure all’aperto. Gli abbonamenti in palestra, infatti, costano almeno 50 euro al mese (in alcune palestre possono arrivare anche a 100).

Se hai bisogno di allenamenti specifici, ovviamente è sempre bene rivolgerti ad un personal trainer, ma se hai solo bisogno di muoverti un po’ e non sei amante dei pesi, allora la soluzione migliore è allenarti a casa usando quello che hai, oppure all’aria aperta.

Il quinto metodo per risparmiare è leggere i libri in formato digitale. Qui c’è poco da aggiungere: questi costano davvero pochissimo.

In media il loro prezzo si aggira intorno ai 3 – 4 euro, ma alcuni possono costare anche di meno e poi si trovano sul web anche quelli completamente gratuiti.

Un altro metodo per risparmiare è cercare di cucinare a casa il più possibile, evitando quindi di andare a pranzo e cena fuori spesso.

E proprio a questo proposito, entra in gioco un’altra soluzione per non spendere troppo: fare la spesa solo quando è davvero necessario.

Se in casa hai già la dispensa piena, ha davvero senso recarti al supermercato ed acquistare pietanze superflue, che magari non mangerai nemmeno e resteranno lì ad occupare spazio oppure, peggio ancora, dovrai buttare?

La cosa migliore sarebbe andare a fare la spesa solo quando ti serve davvero qualcosa e non puoi farne a meno.

C’è poi un altro metodo per risparmiare che magari molte donne non apprezzeranno al 100%, ma che può tornare utile: curare i capelli in casa. Dove per “curare” si intende tutto, dal semplice shampoo, al colore, passando per il taglio.

Ovviamente questa soluzione non è adatta a tutte le donne: c’è chi ad esempio ha bisogno di un taglio netto (nel senso letterale del termine) e non saprebbe proprio da dove partire in casa.

Se però il tuo scopo è spuntare solo un po’ la tua chioma, ti basterà armarti di forbici e righello (per essere sicura di non tagliare in modo asimmetrico i tuoi capelli) ed il gioco sarà fatto.

Allo stesso modo, se devi solo coprire i capelli bianchi, oppure la ricrescita, oppure semplicemente vuoi cambiare colore di capelli, puoi andare al supermercato e comprare una tintura fai da te.

In quest’ultimo caso stai attentissima a valutare se il tuo colore di partenza è adatto ad accogliere il nuovo, perché il rischio è che alla fine tu non sia soddisfatta e che debba quindi recarti necessariamente dal parrucchiere e fare trattamenti anche costosi per tornare al tuo colore naturale.

Esiste poi un altro metodo per risparmiare che stanno adottando sempre più persone: usare il filtro dell’acqua.

In questo modo non dovrai più comprare casse anche pesantissime da portare, ma potrai semplicemente depurare l’acqua che hai già in casa.

Infine, l’ultimo consiglio – che può sembrare banale, ma non lo è affatto – è usare tutto ciò che hai in casa.

Riciclo e riutilizzo possono diventare le parole d’ordine nella tua vita: basta mettere in campo un po’ di fantasia e creatività ed il gioco è fatto.