Non sprecare le erbette fresche che stanno per andare a male: così non comprerai più quelle in barattolo!

Non sprecare le erbette fresche che stanno per andare a male, se fai così non comprerai più quelle in barattolo.

Alzi la mano chi non ha il frigorifero sempre un po’ pieno di erbe fresche. Tra prezzemolo, salvia, rosmarino o basilico, capita spesso di avere questi preziosi odori in gran quantità ma di vederle puntualmente appassirsi.

erbette essiccate
Fonte: chedonna

Ecco che allora per evitare sprechi e fare qualcosa di utile risparmiando anche diversi soldini possiamo essiccarle in modo molto semplice. Un trucco che ci permetterà di poter disporre di erbette utili per condire i nostri piatti.

Anziché acquistare quelle nei barattolini potremo avere sempre a disposizione le erbette essiccate utili per condire le nostre pietanze conferendogli quel tocco in più. Se una volta si procedeva all’essiccatura al sole scopriamo come fare con questo semplice trucco.

Ecco il trucco per fare le erbette fresche essiccate

Quando dobbiamo preparare un pranzo o una cena sfiziosi, le erbe aromatiche non possono mancare in cucina. Averle sempre fresche però non è così semplice. A volte può capitare che ne abbiamo una gran quantità e che possano andare a male.

erbe essiccate
Fonte: Canva

Una volta si procedeva ad essiccare le erbette aromatiche al sole, ma oggi, grazie a sistemi più moderni è molto più semplice poterle essiccare e averle sempre disponibili. Non solo, in questo modo possiamo anche evitare di sprecarle.

Specie se ne abbiamo una gran quantità è facile vederle appassire o addirittura marcire prima del tempo. Come fare allora? Per evitare sprechi meglio procedere alla loro essiccazione.

Un metodo comodo che ci permetterà di risparmiare anche diversi soldi visto che in questo modo potremo anche evitare di acquistare quelle nei barattolini.

Vediamo allora come procedere in modo molto semplice e veloce. Intanto laviamo le foglioline, ad esempio di prezzemolo, ma potremo farlo anche con altre erbette aromatiche come basilico, timo, origano, salvia, rosmarino e così via.

Una volta che saranno pulite le asciughiamo per bene con un panno poi le mettiamo in una ciotolina e le facciamo essiccare al microonde. Mettiamo le erbe alla massima potenza, per circa 1 minuto.

Dopo 30 secondi controlliamo se sono essiccate. In tal caso fermiamo il procedimento. Noteremo alla fine del processo come le erbette si possano sbriciolare anche con la punta delle dita. Una volta che saranno quindi secche e sbriciolate le trasferiamo in un barattolino, possiamo anche utilizzare quelli vecchi delle erbe acquistate, o altrimenti in un barattolo a chiusura ermetica.

Ovviamente dobbiamo considerare che per le erbe più sottili come basilico o prezzemolo ci vorrà solo un minuto. Mentre invece per erbe più spesse, come rosmarino o salvia i tempi possono allungarsi anche a 2-3 minuti.

Ovviamente per essere sicuri che queste erbe siano essiccate basterà provare a sbriciolarle con le dita. Se tutto ciò avverrà facilmente significa che le erbe sono pronte per essere conservate.

Altrimenti facciamole cuocere ancora un po’. Oltre al microonde si possono anche essiccare nel forno ma i tempi si allungano di qualche ora e considerando i rincari delle bollette non è un’operazione conveniente.

Altrimenti esistono anche gli essiccatori, se ne abbiamo uno a disposizione non resta che utilizzarlo.

 

@cookissbakery Non buttare le erbe che stanno andando a male 😀#trucchettoincucina #cucinaitaliana #erbearomatiche ♬ suono originale – Sara Brancaccio