Il segreto della vera pizza fatta in casa non è l’impasto: questa è una mossa top

La pizza fatta in casa ha bisogno di pochi ma precisi trucchi e uno è legato ad un ingrediente spettacolare il pomodoro

Il segreto per una pizza fatta in casa perfetta? Certamente l’impasto, con la farina e la lavorazione giusta. Assolutamente la mozzarella, meglio se fiordilatte. Ma poi c’è un terzo ingrediente fondamentale, quello che non possiamo proprio sbagliare. Qual è il pomodoro giusto e come lo dobbiamo trattare?
Non è una scelta banale, perché fa tutta la differenza tra una pizza normale e la migliore pizza fatta in casa. Così come fa differenza il tempo che abbiamo a disposizione e che molto spesso ci porta a fare la scelta più comoda. In questo caso quello della passata, che di per sé non è sbagliata. Ma se vogliamo valorizzare al massimo la pizza, sempre meglio puntare sul pomodoro fresco, oppure sui pelati.

pizzafattain casa
canva

Diciamolo subito chiaro, perché questo è un consiglio che vale sempre. Quando è estate, quindi la stagione perfetta per la maturazione dei pomodori (è vero che ci sono tutto l’anno, ma la serra non sostituirà mai il sole) non c’è niente di meglio del pomodoro fresco.
Sicuramente il Pachino, altrettanto sicuramente il San Marzano che sono ottimi condimenti per la pasta e lo diventano anche per la pizza. Ma se lo troviamo, anche il pomodoro del piennolo con la sua succosità è ideale, così come più in generale tutti i pomodori da salsa.
Se però abbiamo deciso di usare il pomodoro fresco, un’operazione importante è quella di togliere la buccia. Per questo, mettiamo sul fuoco un pentolino con acqua calda e quando comincia a bollire immergiamo i pomodori giusto per un minuto. Quando li tiriamo su sarà semplicissimo eliminare la buccia senza problemi.

Il segreto della vera pizza fatta in casa: come trattare il pomodoro

Se invece vogliamo imitare alla lettera le pizzerie, allora puntiamo sul pomodoro pelato, quello nelle latte. Possiamo metterlo direttamente sulla pizza spezzettandolo con le mani, oppure se vogliamo una consistenza memo rustica, lavorarlo con il passaverdura che chi aiuterà a non sprecarne nulla.
Con i pelati non abbiamo problemi, basta metterli a crudo sulla pizza. Ma con il pomodoro fresco? Sempre meglio trattarlo come fosse una salsa e quindi cuocerlo in precedenza dandogli anche un po’ di sapore.

passata
canva

Uno spicchio d’aglio, oppure mezza cipolla tritata, un filo di olio, qualche foglia di basilico. Possiamo anche aggiungere mezzo cucchiaino di zucchero semolato, così siamo sicuri di eliminare tutta l’acidità e di mangiarlo in purezza. In alternativa, la punta di un cucchiaino di Maizena (amido di mais) che ci aiuterà anche ad addensare un po’ la salsa facendola cuocere poco.
Ora che conosciamo tutti i segreti del pomodoro per la pizza, sarà impossibile sbagliare.