Buste della spesa riutilizzabili: finalmente la soluzione per chiuderle senza ingombrare

Le buste della spesa riutilizzabili possono aiutarci a non inquinare l’ambiente e a non spendere soldi inutili per acquistare quelle di plastica monouso. Hanno però un difetto: sono molto ingombranti. Ecco però come puoi fare per far sì che non occupino più molto spazio.

I problemi più grandi che stiamo affrontando attualmente sono la crisi economica – che al momento è quello che pesa di più su gran parte del mondo – e la crisi ambientale, in atto da tempo immemore ormai.

buste della spesa riutilizzabili
Canva Photo

Questo secondo problema sembra essere stato messo in ombra dal primo, ma in realtà continua ad esistere esattamente come prima, è solo che per adesso se ne parla di meno, perché ci sono altri disastri ritenuti più urgenti da risolvere (oppure quantomeno appianare).

Tra questi vi è l’inflazione, che sta portando una crisi senza precedenti: intere famiglie ormai fanno fatica ad arrivare a fine mese e questo è un fatto che non si può assolutamente non considerare.

Ad oggi questa ha surclassato il problema dell’inquinamento – atmosferico e marino – che però continua ad essere sempre presente. Anzi, il fatto che se ne parli meno sta solo inducendo le persone a smettere di trovare dei rimedi.

Quindi ci sarebbe bisogno di soluzioni che possano accontentare entrambi gli ambiti, quello finanziario e quello ambientale e mettere d’accordo tutti.

Per trovarle, però, dobbiamo partire dagli ambiti “di base”, quelli cioè che comprendono azioni quotidiane oppure comunque ripetute nel tempo. Una di queste è sicuramente la spesa.

Non tutti sanno che si stima che in un anno vengano utilizzati circa 5 miliardi di sacchetti di plastica. Di questi indovina che percentuale viene utilizzata? Neanche l’1%.

E cosa accade a quella che disperdiamo in natura? Che impiega più più di 1000 anni per scomparire del tutto.

I sacchetti di plastica che usiamo per fare la spesa, infatti, sono fatti di polietilene, una sostanza che non solo impiega innumerevoli anni per disintegrarsi del tutto, ma che ha un altro enorme problema: disperde minuscole particelle nell’ambiente nel frattempo.

Pensiamo che i sacchetti di plastica che usiamo continuamente rappresentano l’80% della plastica che inquina i mari e i flussi d’acqua e questo si ripercuote soprattutto sulla fauna marina, che viene praticamente distrutta.

E non solo, perché dobbiamo considerare anche che il pesce che noi ingeriamo potrebbe contenere tracce di plastica e questo danneggia anche la nostra salute ovviamente.

E non finisce neanche qui, perché i sacchetti di plastica contribuiscono fortemente anche all’inquinamento atmosferico.

C’è da dire inoltre che i supermercati ormai fanno quasi sempre pagare le buste: certo, il costo appare irrisorio – parliamo in genere di 10 centesimi – ma prova a calcolare facendo la spesa almeno una volta a settimana quanto potresti spendere in un anno.

Detto ciò, esiste un metodo sostenibile ed economico per fare la spesa? Certo ed è rappresentato dalle buste riutilizzabili. Queste hanno un unico punto negativo: spesso sono molto grandi e, quindi, ingombrano.

Ma niente paura: esiste un metodo infallibile per piegare le buste riutilizzabili così che non occupino troppo spazio.

Come fare in modo che le buste della spesa riutilizzabili non ingombrino troppo

Le buste della spesa riutilizzabili hanno tantissimi pro e pochissimi contro. Tra questi ultimi c’è il fatto che spesso risultino ingombranti.

Anche a questo problema però c’è una soluzione: basta capire come piegarle perché non occupino troppo spazio.

Come fare? Per prima cosa dovresti prendere la tua busta e stenderla. Poi, partendo dal basso, dovresti iniziare a ripiegarla su sé stessa, avendo cura di creare strati non troppo spessi, ma neanche troppo sottili.

Quando sarai arrivata alla fine, inizia a ripiegarla su sé stessa anche in verticale, fino ad ottenere praticamente una sorta di quadrato con il manico.

Se hai in casa tante buste riutilizzabili, fai lo stesso procedimento per tutte tranne una.

L’ultima cosa che dovrai fare, infatti, è prendere la restante, aprirla, piegare i lati verso l’interno (così da renderla più “bassa” e da riporre il manico al suo interno) e metti dentro tutte le buste precedentemente piegate.

@homeharmony

#fyp #foryou #pourtoi #foryoupage #astuce #solution #organisation #rangement #home #maison #storage #fypシ #homeorganiser #refill #restock #cuisine #kitchen #asmr #sac #cabas #deco #course #trend

♬ son original – Home Harmony

In questo modo in pratica avrai creato una sorta di contenitore in cui riporre tutte le tue buste riutilizzabili, in modo che non occuperai mai più tanto spazio in casa.

Se vuoi sapere anche come risparmiare sulla spesa, ecco la nostra guida.

In ogni caso, questo è il metodo migliore per risparmiare spazio, soldi ed aiutare il Pianeta allo stesso tempo.