Tagliolini con vongole e limone: nella semplicità, un piatto geniale

Basta poco per preparare un gustoso primo piatto: oggi sono i tagliolini con vongole e limone, trionfo di sapori mediterranei

Un primo piatto geniale, nella sua semplicità, perché basta poco per preparare degli eccezionali tagliolini con vongole e limone.

tagliolini
canva

Una ricetta economica, che richiede poco lavoro (specie se non prepariamo la pasta con le nostre mani), ma ci ripaga con gli applausi di chi sta a tavola.

Tagliolini con vongole e limone, pasta fresca o secca?

Abbiamo usato i tagliolini freschi e fatti in casa perché hanno sempre uno sprint in più. Se siamo di corsa, vanno bene anche quelli confezionati: se è pasta secca, calcoliamo sempre 3-4 minuti in più di cottura.

vongole
canva

Ingredienti:
400 g di tagliolini freschi
1 kg di vongole
2 limoni
1 rametto di maggiorana
1 spicchio di aglio
4 cucchiai di olio extravergine di oliva
sale q.b.
pepe nero q.b.

Preparazione:

Partiamo con i tagliolini freschi: ci servono 400 g di farina 00 e 4 uova medie. Versiamo la farina su una spianatoia, facciamo un buco al centro e aggiungiamo le uova. Poi aiutandoci con una forchetta cominciamo a portare la farina verso il centro.
Cominciamo a mescolare con la forchetta, quindi andiamo avanti con le mani. Lavoriamo bene l’impasto per almeno 10 minuti fino ad ottenere un impasto liscio e compatto. Poi lasciamolo riposare una decina di minuti per non stressarlo.

Riprendiamolo, stendiamo la pasta con il matterello largo in una sfoglia sottile. Ogni volta che la sfoglia si allarga, avvolgiamola sul matterello e lasciamolo rotolare sulla spianatoia in legno pressando con le braccia per allargare ancora di più e ridurre lo spessore. Quello finale non deve superare i 5 millimetri.
A quel punto appoggiamo la sfoglia su un canovaccio pulito e infarinato, poi arrotoliamola su se stessa. Usando un coltello con la lama lunga e liscia, ricaviamo i nostro tagliolini, non spessi più di 2-3 millimetri. Spolverizziamoli con altra farina e srotoliamoli, eliminando la farina in eccesso. Infine lasciamo asciugare i tagliolini su un vassoio ricoperto con un canovaccio leggermente infarinato. Dopo 30 minuti sono pronti per la cottura.

Intanto che aspettiamo, passiamo alle vongole. Laviamole bene eliminando quelle scheggiate o aperte. Poi immergiamole in una bacinella con un pizzico di sale grosso per farle spurgare. Dobbiamo tenerle lì per 1 ora, cambiando l’acqua almeno tre volte. Quando sono pronte, scoliamole in uno scolapasta.
Prendiamo una padella o un tegame basso, versiamo tutte le vongole insieme ad un filo d’olio e alziamo la fiamma per farle aprire. Coprendo la padella, basteranno 10, massimo 15 minuti. Alla fine sgusciamole, buttando quelle non aperte, ma teniamone qualcuna con il guscio per decorare il piatto.

Filtriamo il liquido di cottura delle vongole e mettiamo da parte pure quello. Nella padella che abbiamo usato prima lasciamo soffriggere l’aglio spellato e intero insieme alla scorza di un limone non trattato, tagliata a bastoncini sottili con un filo di olio. Versiamo anche il liquido delle vongole, assaggiamo per capire se manca sale, e facciamo arrivare a bollore.
Lessiamo i tagliolini in acqua bollente e salata scolandoli molto al dente (quindi 4-5 minuti al massimo) e spostiamoli direttamente nella padella. Aggiungiamo le vongole e infine insaporiamo con qualche macinata di pepe fresco. Spegniamo, decoriamo con le foglie di maggiorana tritate finemente e ancora un filo d’olio.