La RAI perde uno dei suoi volti più amati: l’addio adesso é ufficiale

La Rai, azienda pubblica italiana, è stata costretta a dire addio ad uno dei volti più amati della sua rete. L’annuncio ora è ufficiale: da settembre non ci sarà più.

La Rai, nonostante i numerosi successi che è riuscita a collezionar durante il corso della passata stagione, facendo tremare e non poco la concorrenza, dovrà fare i conti con un doloroso addio.

logo rai
foto da instagram

Uno dei volti più amati dell’azienda ha infatti deciso di dedicarsi ad altri progetti, lasciandosi alle spalle l’esperienza sui primi canali. La notizia è arrivata come un fulmine a ciel sereno, in quanto in molti si aspettavano che l’amata conduttrice continuasse il suo percorso lì dove ha esordito invece, nonostante sia attualmente in onda con un nuovo programma, ha scelto di emigrare altrove e di lanciarsi in nuove sfide che la vedranno alla conduzioni di format che non aveva mai sperimentato prima di questo momento.

L’amata conduttrice lascia la Rai e l’azienda sarà costretta a correre ai ripari e trovare qualcuno in grado di sostituirla.

La Rai disperata: l’amata conduttrice lascia tutto e passa alla concorrenza

La Rai si trova in questo momento a dover fare i conti con l’addio di uno dei volti più amati della rete che ha deciso di andare verso la concorrenza per lanciarsi in nuove sfide. A dare la notizia in anteprima è stato il portale Tv Blog che ha rivelato il passaggio di Caterina Balivo a Tv8.

caterina balivo nuovo programma
foto da instagram

La conduttrice, di cui un dettaglio la lega a molte altre sue colleghe, ha scelto di provare una nuova sfida lanciandosi alla conduzione di un quiz game che si andrà a scontrare contro i colossi già lanciati da Rai e Mediaset. Un’impresa non certo facile in quanto il suo compito è quello di attirare quanto più pubblico possibile per il lancio del tg che vede la conduzione di Enrico Mentana.

Caterina Balivo, come però fa notare il noto portale di anticipazioni tv, avrà a disposizione ben 100 puntate che non sono affatto poche ma sufficienti per distruggere la concorrenza? Per scoprirlo non ci resta che attendere la messa in onda prevista, almeno per il momento, intorno alla seconda settima di settembre.