Trucco occhi lift per palpebra cadente: il segreto utilissimo dopo i 40 anni!

Truccare la palpebra cadente può essere un problema, soprattutto dopo i 40 anni, ma il trucco occhi lift risolve la situazione. Imparare a realizzarlo sarà davvero un cambiamento drastico (e in meglio!)

Molte donne che hanno difficoltà a realizzare un trucco occhi molto sfumato non sanno, in realtà, di avere la palpebra cadente.

Trucco occhi lift palpebra cadente
(Chedonna)

Si tratta di un tipo di palpebra profondamente ripiegata su se stessa, che quindi lascia molto poco spazio tra la rima superiore delle ciglia e la piega della palpebra.

Quando si ha così poco spazio a disposizione accade inevitabilmente che il trucco sfumato diventi piuttosto complesso da realizzare.

Purtroppo però il trucco soft molto sfumato e in toni neutri è il top assoluto per il trucco occhi dopo i 40 anni.

Questo tipo di make up aiuta infatti a minimizzare i piccoli difetti della pelle del contorno occhi come le prime rughette a zampa di gallina e le increspature della palpebra.

Come lo si può realizzare con così poco spazio a disposizione?

Tutti i segreti per realizzare un occhi lift su palpebra cadente

Come fa facilmente intuire il nome,  la palpebra cadente fa assumere allo sguardo un andamento discendente, come se gli occhi fossero sempre chiusi e un po’ abbacchiati.

trucco occhi lifting
(Pinterest)

Non è esattamente il top, soprattutto se abbiamo occhi molto grandi, che rendono molto evidente questo andamento “all’ingiù” della palpebra superiore.

Il modo migliore per correggere questo tipo di conformazione è realizzare un trucco occhi lift, in grado cioè di sollevare l’angolo esterno dell’occhio dando l’impressione che lo sguardo sia più aperto e più giovane.

Questo make up si realizza utilizzando come linee di riferimento le stesse che si usano per le sopracciglia.

In particolare, è fondamentale seguire la linea immaginaria che collega il lato del naso all’angolo esterno dell’occhio.

Lungo quella linea, nel segmento che collega l’angolo dell’occhio al sopracciglio, si dovrà realizzare attentamente “l’effetto lift”.

Per farlo basterà utilizzare un fazzolettino o una carta di plastica (come le tessere del supermercato o le carte di credito). Utilizzando il loro profilo come riferimento si potrà tracciare una linea molto precisa lungo la quale applicare l’ombretto.

L’ideale è non discostarsi troppo dalla piega della palpebra, superandola verso l’alto solo di pochi millimetri.

Dopo aver applicato il colore desiderato lo so dovrà sfumare verso l’interno dell’occhio con un pennello di piccole dimensioni, avendo cura di superare anche in questo caso la piega della palpebra, ma solo di pochissimi millimetri.

Per realizzare una sfumatura perfetta, uniforme e da vera professionista, qui ti abbiamo svelato la tecnica infallibile.

Se per qualche motivo la sfumatura obliqua dovesse aver sbavato oppure non è abbastanza precisa, la si potrà correggere facilmente applicando una piccolissima quantità di correttore con un pennello piatto.

Per quanto riguarda invece la classica “codina” da realizzare per allungare l’occhio e dare profondità allo sguardo, sempre meglio utilizzare una matita morbida anziché l’eyeliner!