La temperatura della piastra è giusta per i tuoi capelli? Scoprilo subito!

Non sai se la temperatura che stai utilizzando per la tua piastra sia la più corretta per i tuoi capelli? Scopriamolo insieme.

Quante di noi usano regolarmente la piastra o l’hanno utilizzata almeno un volta nella vita? Ma magari la stai usando nel modo sbagliato.

donna con piastra temperatura capelli
Canva

Proprio così. Anche se l’istinto potrebbe essere quello di passare subito alla temperatura più alta, combatti questo impulso.

Temperatura per la piastra? Scegli quella giusta per te!

Ci sarà pure un motivo se la piastra dà la possibilità di regolare la temperatura. Non solo, a seconda del tuo tipo di capelli e dei tuoi obiettivi, un’impostazione più bassa potrebbe effettivamente creare il risultato migliore e più sano.

donna con piastra
Canva

Se non sei sicura di quale temperatura scegliere, non preoccuparti, non sei la sola. Ecco perché vogliamo aiutarti suggerendoti le impostazioni migliori per ogni tipo di capelli. In questo riuscirai ad ottenere quei capelli lisci come la seta che tutti conosciamo e amiamo.

Capelli lisci

I capelli lisci dovrebbero essere piastrati con l’impostazione più bassa. La temperatura ideale sembra essere compresa tra i 120 e i 190 gradi, a seconda dello spessore dei capelli (abbassa la temperatura per i capelli più fini e aumentala per quelli spessi o grossi). Inizia con la temperatura più bassa, tra i 120 e i 150 gradi, per poi regolarla in base alle esigenze. I 190 gradi dovrebbero essere riservati ai capelli particolarmente grossi.

Infatti, per i capelli già lisci, non c’è bisogno di aggiungere ulteriore calore. Il processo di stiratura sui capelli lisci serve solo a lisciare la cuticola e a sbarazzarsi delle fastidiose ondulazioni. Ti suggeriamo comunque di non scendere sotto i 150 gradi, perché una temperatura più bassa potrebbe richiedere più passate di piastra e, quindi causare danni maggiori.

Dato che si consiglia una minore quantità di calore, cerca di lasciare asciugare completamente le ciocche all’aria prima di usare la piastra, anche se i capelli asciugati all’aria sembreranno leggermente più scuri e avranno meno volume. Perciò, puoi optare per uno spray volumizzante leggero. In ogni caso, tutti i nostri esperti sottolineano l’importanza di utilizzare una sorta di protettore termico prima di utilizzare qualsiasi strumento di styling sui capelli. Per i capelli più lisci e fini, optate per uno spray o una crema leggera.

Capelli mossi

Per i capelli mossi, scegli una temperatura compresa tra i 150 e i 190 gradi, optando per una temperatura tra i 175 e i 190 per capelli più grossi e quelli trattati chimicamente.

Si consiglia di preparare i capelli mossi più fini con uno spray termoprotettivo leggero, ovviamente applicandolo sui capelli asciutti. Mentre per i capelli mossi di maggiore consistenza, si può scegliere un protettore termico più emolliente, come un siero o un balsamo, che deve essere applicato sui capelli umidi prima dell’asciugatura all’aria.

Anche in questo caso, è preferibile l’asciugatura all’aria, in modo da evitare inutili danni da calore. Inoltre, prima della piastra, per allungare le onde e facilitare la stiratura, districa accuratamente i capelli con un pettine a denti fini resistente al calore. Non ti resta che prendere una sezione di capelli, inserire il pettine e seguire la piastra dietro il pettine.

Capelli ricci

Come puoi ben immaginare, i capelli ricci richiedono un po’ più di calore per la stiratura, perciò il consiglio è quello di usare la piastra a una temperatura compresa tra i 160 e i 210 gradi. E’ un po’ più difficile trovare la giusta temperatura per la chioma riccia. Infatti, se la temperatura è troppo alta, si rischia di alterare il riccio naturale, rischiando anche di causare danni da calore. Se invece la temperatura è troppo bassa, si rischia di non ottenere il risultato liscio sperato. Anche in questo caso, la scelta della temperatura si deve basare sulla consistenza del capello e sul suo spessore.

Detto ciò, non c’è alcun dubbio che i capelli ricci richiedono un lavoro di preparazione diverso rispetto agli alle altre tipologie di capelli. Prima di tutto, la chioma riccia deve essere spazzolata prima di passarci la piastra. In questo modo, le ciocche si pre-stendono, quindi il calore diretto della piastra non è così elevato e sono necessarie meno passate per raggiungere l’obiettivo. Volendo, potresti anche utilizzare un termo-protettore idratante sui capelli umidi, stratificato con uno spray o un siero termo-protettore sui capelli asciutti.

ragazza dal parrucchiere
Canva

Ricordare inoltre che quando si cerca di lisciare i capelli ricci, è necessario farlo sui capelli appena puliti. I capelli ricci tendono ad avere più accumuli di prodotto, quindi se si inizia da una chioma pulita si evitano eventuali danni ai capelli.